Tommy Paul e il particolare elogio a Jannik Sinner: ecco le parole dello statunitense

Lo statunitense si è espresso anche sul futuro di Luca Nardi nel corso della conferenza stampa

by Luca Ferrante
SHARE
Tommy Paul e il particolare elogio a Jannik Sinner: ecco le parole dello statunitense
© Clive Brunskill/Getty Images

Tommy Paul ha dimostrato ancora una volta come nei tornei negli Stati Uniti possa assolutamente dire la sua e mettersi in evidenza. Il tennista americano si è ritrovato improvvisamente in una parte di tabellone favorevole, quella alta in cui era presente il numero uno del mondo Novak Djokovic, e ha sfruttato l'occasione ottenendo l'accesso ai quarti di finale.

Infatti, il 17esimo della classifica mondiale ha eliminato il giustiziere del campione serbo Luca Nardi e si è regalato una battaglia contro il norvegese Casper Ruud per un posto in semifinale.

Le parole in conferenza stampa

Paul ha colpito non pochi fan per le dichiarazioni rilasciate durante la conferenza stampa, in cui ha reso omaggio con un elogio molto particolare all'inizio incredibile di stagione di Jannik Sinner: "“Contro Shelton, ha giocato un tennis fantastico.

Il mio preparatore atletico mi ha insegnato un termine che usano in Argentina. Quando qualcuno gioca in modo incredibile, gli argentini dicono che 'sta giocando n**o' E lui sta assolutamente giocando n**o in questo momento. Sta mostrando sempre un tennis meraviglioso" è l'apprezzamento espresso dallo statunitense.

Anche il 20enne pesarese ha ricevuto diversi complimenti dall'americano per la vittoria precedente contro Nole: "È stata una notte pazzesca. Osservando lo svolgimento dell’incontro, perso il primo set tutti noi ci siamo sentiti come se avessimo visto questo copione un milione di volte, con Novak capace di rimontare la situazione e vincere.

Ma Nardi stava giocando un tennis fantastico. Penso che diventerà davvero un buon giocatore. Era proprio come se fosse 'freezato' là fuori. Non mostrava alcuna emozione, non sembrava nervoso. Questo la dice lunga su di lui.

È stato davvero bello da vedere e sapevo che non avrebbe avuto ansie nell’affrontarmi nel turno successivo, visto che non le ha avute quando ha servito per il match contro Novak. Pensavo che il suo rovescio fosse irreale, vedendo la partita contro Novak, e, invece, ho sofferto molto più il suo dritto del rovescio" ha concluso.

Tommy Paul Jannik Sinner Luca Nardi
SHARE