Andy Murray torna a elogiare Jannik Sinner: le splendide parole del britannico

Il vincitore di due Wimbledon ritiene l'altoatesino favorito a Londra, poi si sbilancia: "Vincerà altri Slam"

by Luca Ferrante
SHARE
Andy Murray torna a elogiare Jannik Sinner: le splendide parole del britannico
© Daniel Pockett/Getty Images

Andy Murray è tornato a elogiare le qualità di Jannik Sinner in una recente intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Il tennista britannico è rimasto colpito dai diversi progressi dell'altoatesino negli ultimi mesi, premiati da tante vittorie importanti e soddisfacenti: "Con il modo in cui colpisce la palla, penso che otterrà grandi risultati su tutte le superfici.

Direi che i campi in cemento in questo momento sono probabilmente i migliori, si muove molto bene su quelli veloci" ha dichiarato. Il 36enne, che non sta vivendo un periodo semplice della sua carriera, ha confermato come il giocatore azzurro possa essere tra i grandi favoriti della prossima edizione di Wimbledon: "Muoversi sui campi in erba è un po' diverso, ma il modo in cui serve e colpisce la palla mi fa pensare che possa fare molto molto bene.

Ho guardato la finale in Australia, è stato bravo a tornare su e vincere quella partita dalla posizione in cui si trovava. È stato ovviamente un grande sforzo. Medvedev alla fine era un po’ affaticato, aveva giocato tanto in quelle due settimane.

Jannik all’inizio stava cercando i suoi colpi, è stato molto solido mentalmente e ha seguito il suo piano di gioco. Dopo aver vinto il primo Slam, sono sicuro che ne vincerà altri" ha aggiunto per rimarcare la sua tesi.

Il parere sulla 'new generation'

"La sensazione è che ci voglia un po’ di tempo per creare questa nuova situazione. Non sto dicendo che non sia possibile che Alcaraz, Sinner o alcuni dei ragazzi più giovani possano dominare e mettersi ai vertici del tennis per cinque, sei, sette anni consecutivi.

Ci vuole tempo per arrivarci. Non succede da un torneo all’altro. Però penso sia una possibilità, soprattutto con Sinner e Alcaraz" è il commento di Murray sul ricambio generazionale.

Andy Murray Jannik Sinner Wimbledon
SHARE