Jannik Sinner, il medico racconta: "Ho notato un curioso dettaglio in Australia"

Interessante punto di vista del noto medico italiano

by RedazioneMia
SHARE
Jannik Sinner, il medico racconta: "Ho notato un curioso dettaglio in Australia"
© Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Nel mondo del tennis la prevenzione e l'integrità fisica sono fondamentali per la crescita di un atleta. Nel corso della storia abbiamo avuto diversi campioni o potenziali campione frenati da infortuni fisici che hanno rovinato la propria ascesa.

In tempi recenti possiamo ricordare l'argentino Del Potro, ritiratosi molto prima del previsto e lo stesso Andy Murray, ex numero uno al mondo, ha visto negli ultimi anni la carriera ridimensionata dagli stop fisici. In chiave italiana il nostro Matteo Berrettini ha dovuto spesso fare i conti con gli infortuni ed è anche per questo è scivolato piuttosto indietro in classifica.

Il quotidiano Tuttosport ha intercettato per l'occasione l'esperto di Medicina dello Sport Angelo Bertelli, direttore dell'Istittuo di Torino e docente che ha sicuramente grande esperienza in questo campo. Il medico ha spiegato: "Le lesioni della caviglia rappresentano circa il 10 % delle lesioni distorsive e nel 90 % dei casi trattiamo di traumi che colpiscono il complesso legamentoso laterale.

Si parla di problemi suddivisi in acuti o cronici". Ad esempio Bertelli ha parlato del recente infortunio di Carlos Alcaraz a Rio De Janeiro: "Ho visto l'infortunio e la caviglia si è subito gonfiata, sintomo di un versamento, visto che parliamo di giorni di stop non credo si tratti di una lesione di 2 grado perché in quel caso avrebbe dovuto saltare anche Indian Wells e Miami.

Parliamo di atleti con muscolature allenate e forti e questo sicuramente aiuta". Poi il medico ha proseguito: "Si cerca di non intervenire con operazioni, se non in casi estremi come quello di Zverev. È fondamentale il lavoro preventivo, legato al potenziamento muscolare e alla correzione delle anomalie posturali.

Sinner? L'ho osservato attentamente ed è molto attento ai minimi dettagli, penso a ciò che ho visto agli Australian Open quando è andato al suo angolo dopo la vittoria, si è fatto fare altre scarpe diverse da quelle del match per indossarle, gesto che testimonia l'attenzione di Sinner ad ogni minimo dettaglio". Sinner è molto attento, già in passato ha avuto infortuni e l'obiettivo è sicuramente evitarli.

Jannik Sinner
SHARE