Jannik Sinner carico: "La pressione non mi spaventa. Olimpiadi? Voglio una medaglia"

Il tennista azzurro è carico e non ha paura della pressione

by Mario Tramo
SHARE
Jannik Sinner carico: "La pressione non mi spaventa. Olimpiadi? Voglio una medaglia"
© Fran Santiago/Getty Images

Jannik Sinner è uno dei protagonisti assoluti di questo inizio di 2024, sicuramente il protagonista principale per quello che riguarda lo sport italiano. L'azzurro è finora imbattuto, ha prima vinto gli Australian Open a Melbourne, realizzando un'impresa storica che mancava da anni e poi la vittoria a Rotterdam, successo che gli ha anche permesso di diventare numero 3 del circuito mondiale.

L'azzurro ora sta lavorando senza sosta per i prossimi tornei e in particolare per il Sunshine Double tra Indian Wells e Miami. In queste ore il numero uno azzurro ha rilasciato un'interessante intervista ai microfoni di Sportmediaset e ha parlato di tanti temi.

L'azzurro sarà uno degli uomini più attesi agli Internazionali d'Italia a Roma e Jannik riguardo questo torneo ha commentato: "Lo scorso anno - dopo una buona partenza - non ho fatto un buon torneo, quest'anno spero di alzare il mio livello.

Roma è un torneo bellissimo, la cosa più bella è giocare davanti a tanti tifosi, quando entri in campo sembra si sentire un boato, quasi come se ci fossero 50 Mila tifosi". Lo scorso anno ha fatto semifinale ma ora Jannik ha grandi aspettative anche per Wimbledon e ha commentato: "È una sfida che mi piace anche se una superficie diversa.

Bisogna fare amicizia con l'erba, a volte rimbalza male e a volte stimoli ma devi provare a migliorare. Terra? Penso sia la superficie dove posso migliorare di più ma credo che anche lì posso fare molto bene".

Uno degli eventi del 2024 sono le Olimpiadi di Parigi e Sinner ha commentato: "Già pensare di farne parte è bello, andrò a Parigi per prendermi una medaglia. Ma serve anche per il mio futuro perché potrò conoscere nuovi sportivi e nuovi metodi di lavoro, prendere più informazioni e ci saranno gli atleti più forti in circolazione".

E Sinner ha parlato anche della questione pressione: "Fa parte del gioco, è una cosa positiva perché vuol dire che sto facendo bene in campo. Il successo comunque non mi ha cambiato come persona, sogno di ritrovare quella sensazione di vittoria ma per me sono importanti anche altre cose, la famiglia e tante altre cose".

Jannik Sinner
SHARE