Jannik Sinner confessa: "Ho detto no a tante cose, il tennis è la priorità"



by LUCA FERRANTE

Jannik Sinner confessa: "Ho detto no a tante cose, il tennis è la priorità"
© Julian Finney/Getty Images

Resettare tutto e pensare esclusivamente all'appuntamento di Rotterdam, lasciando da parte la felicità e la soddisfazione di aver vinto in Australia il primo titolo Slam della carriera. Un concentrato Jannik Sinner è pronto al debutto nell'Atp 500 olandese, a oltre due settimane di distanza da quella magica finale di Melbourne.

L'altoatesino, da come sta affrontando questi giorni nei Paesi Bassi, sembra aver superato il momento dei festeggiamenti e ha riportato i piedi ben saldi per terra, consapevole del tantissimo lavoro ancora da svolgere e del fatto che la stagione sia appena cominciata.

Il calendario lo ha messo di fronte a un altro impegno importantissimo: infatti, secondo i numeri, in caso di vittoria del titolo l'azzurro diventerebbe il nuovo numero 3 del mondo.

Sinner in vista dell'esordio: le sue parole

Intervistato da Nederlandse Omroep Stichting, il 22enne di San Candido è tornato per un attimo sul significato del successo agli Australian Open: "Ricevo un po' più di attenzione, soprattutto in Italia.

Quando sono arrivato dopo Melbourne c’era moltissima gente. È stato qualcosa di nuovo da sperimentare per me. Sto vivendo un bellissimo momento e ringrazio tutti, d’altra parte devo allenarmi ancora e ripartire da zero.

Adesso c’è un nuovo torneo e spero di poter giocare un buon tennis. Ho detto no a tante cose perché il tennis e il ritorno agli allenamenti sono la priorità assoluta" ha affermato. Al primo turno ci sarà subito un tennista di casa, Botic van de Zandschulp, che ha sfidato anche all'esordio in Australia: "Adesso giochiamo indoor, quindi le circostanze sono molto diverse.

Rispetto molto Botic. È un grande giocatore, anche il pubblico lo sosterrà. Mi aspetto dunque una bella atmosfera" ha aggiunto sull'incontro in programma mercoledì.

Jannik Sinner