Il grande elogio di Luca Nardi per Jannik Sinner e il tennis italiano



by MARIO TRAMO

Il grande elogio di Luca Nardi per Jannik Sinner e il tennis italiano
© Fiona Hamilton/Getty Images

Il tennis è insieme il calcio lo sport più italiano più seguito in questa prima parte del 2024. Gran parte del merito va assolutamente al numero quattro al mondo e numero uno italiano Jannik Sinner, protagonista di un inizio stagione favoloso e che sta portando l'Italia nella storia di questa disciplina.

Prima la Coppa Davis e poi gli Australian Open ma Jannik non ha alcuna intenzione di fermarsi e già da questa settimana proverà a migliorare il suo Ranking in quel di Rotterdam dove una vittoria del torneo gli garantirebbe la terza posizione al mondo.

Non c'è solo Sinner, in Italia ci sono tanti giovani in crescita e di grande prospettiva e tra questi non possiamo annoverare il giovane Luca Nardi, considerato da tutti come uno dei giovani più intriganti nel circuito.

In queste ore Luca ha rilasciato una lunga e interessante intervista ai microfoni di Sportkeeda, a margine del Chennai Open Challenger. L'azzurro sta affrontando in queste ore l'idolo di casa Nagal in finale e tutti gli italiani sperano che il 2024 sia l'anno della sua definitiva consacrazione.

Nardi ha parlato così di Sinner e in generale della crescita del tennis nostrano: "Grazie a Jannik Sinner tutti in Italia guardano il tennis e parlano di tennis. Tutto questo è molto bello ed è positivo per il nostro sport e spero che anche io possa farne parte in futuro".

Finora il cammino dell'azzurro è stato molto positivo e i fan sperano in un ulteriore crescita nel ranking. Ma non solo Jannik Sinner perché l'azzurro ha parlato anche dell'Italia e della vittoria in Coppa Davis, arrivata nonostante l'assenza di un top come Matteo Berrettini, ecco le parole di Nardi: "Sapevamo di avere una squadra molto competitiva nonostante l'assenza di un uomo di esperienza come Matteo Berrettini, infortunato da tempo.

E sono sicuro che anche questo e negli anni a venire avremo una squadra molto competitiva. Io in Coppa Davis? Ovviamente ci proverà ma dipende in primis da me e poi anche dal capitano", la chiosa finale del giovane. Nardi viene considerato come tra i giovani più interessanti nel circuito.

Jannik Sinner