Jannik Sinner può diventare numero 3 a Rotterdam: ecco come

Il tennista azzurro punta spedito alla terza posizione del ranking

by Gianluca Ruffino
SHARE
Jannik Sinner può diventare numero 3 a Rotterdam: ecco come
© Dean Mouhtaropoulos-Getty Images

Inizia la scalata al numero uno. Raggiunto agli Australian Open il tanto atteso obiettivo di conquistare il primo titolo del Grande Slam, per Jannik Sinner è ormai aperta la caccia alla testa del ranking mondiale, quella posizione numero uno a cui nessun tennista azzurro è mai riuscito ad avvicinarsi.

L’assalto al vertice partirà dal torneo di Rotterdam della prossima settimana, continuando poi sul cemento americano di Miami e Indian Wells. Un percorso durante il quale l’altoatesino sarà, almeno rispetto a Carlos Alcaraz e Daniil Medvedev, il tennista tra i tre a difendere meno punti, e di conseguenza nelle condizioni di sgranocchiare altri punti per conquistare la vetta.

Discorso diverso per Novak Djokovic, che nel 2023 non ha partecipato a nessuno dei due 1000 americani. Il fresco campione Slam potrà compiere il primo passo all’Atp 500 di Rotterdam, torneo nel quale non prenderà parte l’altro finalista del major australiano Medvedev, campione in carica in Olanda, costretto a dare forfait per il problema al piede destro rimediato a Melbourne.

Sinner potrebbe dunque scavalcarlo al terzo posto. Scopriamo le combinazioni.

Jannik Sinner: a Rotterdam a caccia del terzo posto

Attualmente il tennista moscovita ha 8765 punti Atp, ma non potendo difendere i 500 punti conquistati lo scorso anno all’ABN AMRO Open di Rotterdam, si ritroverà fra due settimane a quota 8265.

Il russo aveva sconfitto in finale proprio il 22enne italiano, il quale avrà dunque la ghiotta occasione di scavalcarlo in classifica. Sinner si trova attualmente a 8310 punti, ai quali verranno sottratti i 250 persi a Montpellier (torneo vinto nella passata stagione ma a cui non ha preso parte quest’anno), i 300 della finale di Rotterdam e ai quali si aggiungeranno 10 punti di Cincinnati.

Conti alla mano, il ragazzo di San Candido inizierà il torneo olandese con 7770 punti. in caso di vittoria dunque, Sinner si porterebbe a 8270, solamente 5 punti in più di Medvedev ma abbastanza per scavalcarlo e assestarsi alla terza posizione del ranking.

Si tratterebbe del primo tennista azzurro a raggiungere questo traguardo in Era Open, il secondo di sempre considerando il piazzamento di Nicola Pietrangeli nel 1959 e nel 1960.

Daniil Medvedev Jannik Sinner
SHARE