Lindsay Vonn: "Jannik Sinner mi ricorda Roger Federer"

La campionessa olimpica ha paragonato Sinner alla leggenda elvetica

by Nicola Penta
SHARE
Lindsay Vonn: "Jannik Sinner mi ricorda Roger Federer"
© Cameron Spencer/Getty Images

Lindsey Vonn ha parlato dell’amico Jannik Sinner al sito ATP. La campionessa dello sport invernale si è congratulata per la vittoria di Sinner in Australia (primo titolo Slam della carriera del classe 2001,ndr).

Vonn e Sinner si sono conosciuti la prima volta nel 2021 nel corso degli US Open che si tengono a New York ed è nata un’amicizia che dura tutt’ora. L’ex sciatrice americana ha condiviso con il giovane italiano un’uscita sugli scii nel 2022 e ha descritto l’originario di San Candido affermando: “Ho sempre pensato che il fatto che sia stato un ex sciatore fosse un qualcosa di speciale, ed è questo aspetto che ovviamente ci ha fatti avvicinare.

E' un ragazzo abbastanza timido, davvero umile e sempre molto gentile”.

Vonn: "Jannik Sinner mi ricorda Roger Federer"

La medaglia d'oro Olimpica a Vancouver 2010 ha continuato paragonando Sinner ad una grande leggenda del tennis.

“Non sono sorpresa del suo successo in Australia. Pensavo anzi che riuscisse a vincerlo prima, ma di sicuro sarà un giocatore che continueremo ad apprezzare per molto tempo ancora. E ad essere onesta, mi ricorda davvero Roger in alcuni aspetti.

In particolare, sembra non avere alcuna paura e che lasci tutto in campo a prescindere da quale sia la situazione che sta affrontando. Questo atteggiamento è diverso da quello che ha la maggior parte degli sportivi, e lui riesce a sfruttarlo in suo favore” ha rimarcato Vonn.

La trentanovenne ha ricordato l’incontro con Sinner avvenuto un paio di anni fa. “E' molto alto, e più sei alto e più difficile andare sugli sci. Ma è stato come vederlo giocare a tennis: molto fluido ed elegante, riesce a curvare molto bene e sembra fare tutto senza sforzo.

Ha una concezione dello sport davvero eccellente, e credo che parte di questo provenga anche dallo sci. È una cosa di cui abbiamo parlato insieme qualche volta. Adoro il rischio, la velocità e l'adranlina che ti danno queste cose.

Ma è uno sport pericoloso e mi è costato caro: ho subito più di 10 operazioni e a Sinner ho sempre detto che ha scelto lo sport giusto, quello più sicuro”. ha sottolineato Vonn. La nativa del Minnesota ha concluso esprimendo la propria gioia per il successo a Melbourne di Sinner dichiarando: “In questi anni l'ho visto davvero crescere in termini di fiducia e consapevolezza, è diventato più forte fisicamente, ma ha ancora 22 anni e sta continuando a crescere e maturare e non potrà che migliorare. Sono davvero emozionata all'idea di continuare ad assistere ai suoi successi durante la sua carriera”.

Jannik Sinner Roger Federer
SHARE