Jannik Sinner e il rapporto con i genitori: "Sono cresciuto troppo in fretta"

Il tennista azzurro ha parlato in conferenza di tanti temi

by Mario Tramo
SHARE
Jannik Sinner e il rapporto con i genitori: "Sono cresciuto troppo in fretta"
© Daniel Pockett/Getty Images

Una vittoria destinata a restare nella storia dello sport italiano. Jannik Sinner da oggi è nella storia come icone del calibro di Marco Pantani, di Valentino Rossi o di uno dei suoi idoli, Alberto Tomba. Sinner è ormai nel cuore di tutti i tifosi e ormai tutti in Italia fanno il tifo per lui.

A fine match l'azzurro ha avuto bellissime parole per la famiglia e nello specifico per i suoi genitori che lo hanno sempre lasciato libero di scegliere. Parole che hanno toccato il cuore degli italiani e l'azzurro ha parlato così in conferenza stampa: "Purtroppo non vedo i miei genitori così spesso, ma ogni volta è sempre un bel momento.

Sono andato via di casa quando avevo 14 anni, sono cresciuto abbastanza in fretta, mi cucinavo da solo e facevo da solo il bucato. All'inizio era difficile, ma questo è stato il modo più veloce per crescere". Jannik ha proseguito: "Per me è stata dura, ma credo anche per loro.

Lasciare il figlio a 14 anni non è facile, loro mi hanno sempre dato senza farmi pressioni e questa è la chiave per cui sono qui oggi. Sono rilassato a 22 anni, mi piace giocare a tennis ma anche fare altro. Loro sono i genitori perfetti, ovviamente ho solo loro come genitori (ride).

E anche mio fratello che mi è sempre vicino durante questa carriera". Jannik ha proseguito: "Il primo italiano a raggiungere questa vittoria nella storia? So che si tratta di un traguardo importante, da anni ricevo un supporto incredibile e sono felice di avergli dato questa gioia.

Averli come pubblico è fantastico, una sensazione indescrivibile. Oggi quando ero sotto due set a zero ho pensato che dovevo lottare per tutte quelle persone che mi guardavano e alla fine ce l'ho fatta. Pressione per le vittorie? Beh, si ho avuto pressione ma era qualcosa di positivo.

Devi prenderla in senso buono, quando hai pressione vuol dire che la gente crede che tu puoi farcela ". Tanta maturità dell'azzurro in conferenza che ha parlato di tanti temi e che è sembrato desideroso di vincere e convincere anche in futuro.

Jannik Sinner
SHARE