Panatta è certo: "In questo nuovo tennis Jannik Sinner diventerà numero uno"

L'ex tennista ormai non ha dubbi e sentenzia

by Redazione
SHARE
Panatta è certo: "In questo nuovo tennis Jannik Sinner diventerà numero uno"
© Clive Brunskill/Getty Images

Con la vittoria della Coppa Davis - la seconda nella storia e arrivata dopo 47 anni di attesa - c'è un grandissimo entusiasmo attorno al tennis italiano. Il numero uno azzurro e numero quattro al mondo Jannik Sinner sta trascinando i nostri colori ma ormai sta esplodendo una vera e propria passione per il tennis che vediamo nelle prime pagine nazionali.

Era presente 47 anni fa in squadra ed è presente adesso come commentatore e spesso sta commentando le gesta dei nostri azzurri. Stiamo parlando dell'ex tennista Adriano Panatta, leggenda del nostro sport che ha raccontato le sue impressioni ai microfoni del Corriere del Mezzogiorno.

Ecco le parole nello specifico: "Tolto un peso dopo la Davis? Macché mi chiamano lo stesso. Ormai non so più cosa fare per non essere chiamato più (ride, ndr)". Poi Panatta ha parlato dell'uomo del momento, quel Jannik Sinner che ha trascinato gli azzurri alla vittoria ed ha proseguito: "Credo che Jannik diventerà il migliore al mondo.

Nel 'nuovo tennis', così come lo chiamo io, Sinner può diventare il miglior interprete al mondo. Lo conosco poco ma ho la presunzione di dire che - visto la sua educazione e la sua umiltà e le sue idee chiare - Jannik resterà come protagonista assoluto del tennis per davvero molto tempo".

Con la vittoria della Davis in tanti pensano in una crescita del movimento ed anche Panatta concorda: "Si, ma non solo il movimento. Quando vincemmo noi ci fu un incremento anche nell'indotto legato al tennis, ci fu un vero e proprio boom industriale.

La Fila nacque con me, prima faceva intimo, anche Sergio Tacchini subì un'impennata clamorosa e fu così per tante aziende" Insomma Adriano Panatta è convinto: la vittoria della Davis può portare davvero tanto ai nostri colori e siamo solo all'inizio.

E infine riguardo lo sconto tra Federtennis e Coni Panatta conclude: "Non mi sono fatto alcuna idea riguardo questo scontro ma di certo a Malago' gli si può dire tutto tranne che non esprima passione per lo sport italiano".

Jannik Sinner
SHARE