"Voleva sempre vincere": Jannik Sinner, parla il primo tecnico dell'azzurro



by REDAZIONEMIA

"Voleva sempre vincere": Jannik Sinner, parla il primo tecnico dell'azzurro
© Clive Brunskill/Getty Images

Fin da quando era piccolo Jannik Sinner era un ragazzo con la testa sulle spalle e sempre desideroso di crescere e migliorare. Più volte in passato abbiamo parlato della sua passione dello sci con il giovane che fino ai 13 anni era indeciso sullo sport da praticare.

Per fortuna di tutti noi però Jannik ha scelto il tennis e in questo 2023 ce lo stiamo godendo tutti. Il quotidiano Oggi ha intervistato diverse persone che hanno vissuto o comunque hanno fatto parte della vita del talento azzurro.

Tra questi c'è Heribert mayr, uomo che - al tennis Halle di Brunico - è stato il primo vero allenatore di Jannik. Mayr ha raccontato alcune cose relative alla carriera del giovane tennista azzurro: "Ho. Isto subito che aveva una marcia in più.

Notavo una grande scioltezza di braccio, arrivava sulla pallina con una scelta di tempo perfetta e capiva al volo le dritte quando gli consigliavo qualcosa. Così mi sono messo d'accordo con i genitori e l'ho inserito nei corsi a Brunico.

Lui veniva due volte a settimana e batteva chi invece veniva ad esercitarsi tutti i giorni. Voleva sempre vincere, una volta ha perso con me al tiebreak, è scoppiato a piangere e per alcuni giorni non mi ha rivolto la parola".

Anche il sindaco del paese Klaus Rainer ha parlato così: "C'è un boom di appassionati di tennis e siamo pronti ad accoglierli". E tutti ricordano Jannik e il rapporto con i genitori: non si fermava mai e anche dopo lavoro il padre lo portava a giocare.

Heribert Mayr non ha dubbi e ha poi proseguito: "Dove può arrivare Sinner? Continua a progredire sul piano tecnico e ora che ha terminato la fase di crescita potrà cominciare a potenziare il fisico. Può migliorare ancora e con quella testa può arrivare dove vuole".

Sinner ha disputato il 2023 ed è stato il miglior anno della sua carriera ma siamo solo agli inizi, Jannik Sinner è numero 4 al mondo ed ha ancora tanti margini di crescita. Solo il tempo ci dirà dove può arrivare.

Jannik Sinner