Bertolucci esalta Jannik Sinner: "È il numero 2, è superiore ad Alcaraz e Medvedev"



by MARIO TRAMO

Bertolucci esalta Jannik Sinner: "È il numero 2, è superiore ad Alcaraz e Medvedev"
© Clive Brunskill/Getty Images

Jannik Sinner sta riscrivendo la storia del tennis italiano. Se qualche giorno fa sembrava abbastanza eccessivo il paragone con leggende del calibro di Valentino Rossi e Alberto Tomba ma oggi Jannik può portare l'Italia sull'Olimpo e riscrivere la storia del nostro sport.

A dire il vero erano 25 anni che l'Italia non andava in finale mentre siamo vicini ai 50 per ricordare l'ultima vittoria azzurra. E Sinner sta letteralmente trascinando l"Italia a suon di prestazioni leggendarie. La Gazzetta dello Sport ha intervistato alcuni campioni di tennis del passato e tra questi c'è anche il commentatore ed opinionista Sky Paolo Bertolucci.

Lo aveva detto nelle ultime settimane ma ora è ancora più netta e Bertolucci è stato chiaro: "San Sinner ha compiuto una grande impresa contro la forte Serbia", inizia così il suo stralcio sulla rosea ed è un continuo elogio (più che giusto) del tennista azzurro, tennista che talvolta è stato criticato ma che ora merita solo elogi.

Bertolucci ha parlato della sua prestazione e del divario dall'attuale numero uno al mondo: "Jannik è un campione che ormai da oltre un mese sta giocando a una velocità supersonica per tutti gli avversari, compreso appunto il grande Nole.

Nessuno riesce a reggere il suo ritmo al quale unisce potenza e precisione e ieri anche Nole era in grossa difficoltà e alla fine ha dovuto cedere. Questo terzo atto della loro sfida dimostra che la distanza tra i due si è accorciata ed ora è questione di centimetri.

Al momento Sinner è il numero due, o anche una sorta di numero uno bis ma lo vedo superiore rispetto ad Alcaraz e Medvedev". Poi ha proseguito: "Jannik è talmente forte che anche il compagno di doppio - qualsiasi esso sia - (ma va detto che Sonego è stato molto bravo) al suo fianco può esprimersi senza timore perché alla fine ci pensa lui.

Ora c'è la finale con l'Australia, in passato bravi su erba ma ora sarà uno spareggio importante. Per Jannik non sarà un problema vincere contro De Minaur mentre Popyrin è un cliente scomodo per Arnaldi e Sonego (con il primo favorito). Le speranze di vittoria sono affidate a Sinner".

Jannik Sinner Alcaraz