Schiavone dopo la vittoria di Jannik Sinner: "Novak Djokovic non è più il favorito"



by NICOLA PENTA

Schiavone dopo la vittoria di Jannik Sinner: "Novak Djokovic non è più il favorito"
Schiavone dopo la vittoria di Jannik Sinner: "Novak Djokovic non è più il favorito" © Clive Brunskill/Getty Images

Ieri si è conclusa la terza giornata delle Nitto ATP Finals 2023 che si stanno tenendo al Pala AlpiTour di Torino. Jannik Sinner ha compiuto una vera e propria impresa contro il 24 volte campione Slam Novak Djokovic.

Il tennista italiano si è imposto con il punteggio di 7-5 6-7 (5) 7-6 (2) al termine di un match dal livello altissimo. Con questa vittoria l’altoatesino si è affermato per la prima volta contro il pluricampione serbo e si è avvicinato in modo importante alla qualificazione per le fasi finali del Torneo dei Maestri.

Francesca Schiavone e le sue parole sulla partita di ieri tra Sinner Djokovic

L’ex campionessa Slam Francesca Schiavone ha rilasciato una serie di dichiarazioni a Sky Sport commentando la partita tra Djokovic e Sinner.

“Hanno giocato un match 2 set su 3 ai livelli degli incontri tra Rafa-Roger-Nole quando stavamo tutti attaccati davanti alla TV. L’unica cosa che mi chiedo è se riuscirà la nuova generazione, quella di Sinner, Alcaraz e Rune a fare match del genere 3 set su 5; se così fosse siamo arrivati nuovamente al top come dieci anni fa.

“ La Schiavone ha proseguito parlando del campione serbo affermando: “Secondo me non è il favorito per vincere le Finals però ha capacità di reclutare non solo forza ma anche concentrazione e l’analisi che farà del match giocato ieri gli permetterà di andare in semifinale con un altro spirito e un’altra concentrazione se riuscirà a vincere il match che lo attenderà domani.

Necessita di avere una concentrazione altissima e fare la differenza con le sue armi (l’esplosività nel momento opportuno, riuscire a vedere la metà di campo opposta molto pù grande rispetto all’attuale Alcaraz o Zverev)”.

Infine,si è soffermata sullo sviluppo e i miglioramenti avanti da Sinner nel 2023. “è capace di scegliere e di decidere la strada da percorrere. Lo fa con Simone Vagnozzi, con il suo team ed è importante che siano molto compatti.

Ha qualità molto importanti tra cui il coraggio ( ieri ha avuto il coraggio quando aveva la palla giusta di spingere e non tornare mai indietro) e questo coraggio è dettato da un insieme di scelte che ha fatto insieme agli altri e dal processo di vittorie che è riuscito ad ottenere .

Importante è il servizio e tutte le modifiche tecniche che sta facendo. È un ragazzo molto attento a ciascun dettaglio e questo sta facendo la differenza”.

Jannik Sinner Novak Djokovic

• Jannik Sinner, risolto il mistero fidanzata: ora è ufficiale
• Novak Djokovic nella storia: Roger Federer raggiunto ancora
• Becker pazzo di Jannik Sinner: "Crescita impressionante. Il tennis è in buone mani"
• Marc Rossani e i segreti della racchetta di Novak Djokovic
• Younes El Aynaoui: "GOAT? Novak Djokovic continua a vincere, ma Federer e Nadal... "
• La curiosa classifica nella quale Novak Djokovic è lontano dal vertice