Un fiducioso Jannik Sinner fissa l'obiettivo a Vienna: "Mi sento bene, spero di..."

L'italiano continua a collezionare vittorie, ma guarda avanti verso un appuntamento più importante

by Luca Ferrante
SHARE
Un fiducioso Jannik Sinner fissa l'obiettivo a Vienna: "Mi sento bene, spero di..."
© Thomas Kronsteiner/Getty Images

Quando si entra nel vivo della stagione su cemento indoor, non ci sono dubbi sul tennista che sarà sicuramente tra i protagonisti assoluti nel circuito Atp. Si tratta di Jannik Sinner, che sta collezionando ancora una serie di vittorie nel 500 di Vienna.

L'altoatesino, in fiducia e in un ottimo periodo di forma, continua a stupire tutti e a raccogliere punti preziosi per il ranking mondiale in vista dell'importante appuntamento delle Finals di Torino, cerchiato in rosso sul calendario già da inizio stagione.

L'atleta italiano sta mostrando un livello di gioco addirittura superiore in alcuni momenti alla tournée asiatica e vanta al momento una continuità impressionante: 20 successi nelle ultime 24 partite disputate.

Venerdì, in occasione dell'incontro dei quarti in Austria, il ragazzo nativo di San Candido si è preso la rivincita a distanza di due anni contro lo statunitense Frances Tiafoe. Ora, sabato dalle 15:30 circa in semifinale, sfiderà il russo Andrey Rublev per difendersi dal suo assalto per il quarto posto.

Un'affermazione certificherebbe la seconda fascia a Torino (e dunque l'occasione di evitare Medvedev ai gironi) e probabilmente la top 4 fino all'impegno in Italia di metà novembre.

Le parole al termine del match

Ai microfoni dell'Atp Tour un fiducioso Jannik Sinner ha commentato la prestazione mostrata in campo: "È stata un match molto complicato, ho giocato bene soprattutto i punti importanti contro un ottimo tennista.

Ho dovuto alzare ulteriormente il mio livello, sono riuscito a sfruttare le mie occasioni nel primo e nel secondo set, servendo bene soprattutto quando era davvero necessario" è l'analisi dell'azzurro nell'intervista.

Poi ha aggiunto: "Mi sono sentito abbastanza bene in campo, spero di poter giocare contro Rublev ancora meglio, come devo fare. Andrey ha disputato un incontro incredibile con Zverev e sarà dura". Il talentuoso 22enne guarda già oltre il torneo di Vienna: "Spero di arrivare alle Finals al 100%.

Sento di essere migliorato in questa stagione e ora, lentamente, le cose si stanno sistemando. Ho un paio di opzioni in più, a volte posso fare il serve and volley senza problemi, a volte la palla corta e anche con l’uso dello slice ci sono dei miglioramenti.

So che devo ancora crescere da questo punto di vista, ma è il motivo per cui sono qui. Non vedo l’ora di giocare la gara con Rublev, ma soprattutto di tornare a lavorare e di dare seguito a quanto sto facendo" ha concluso.

Jannik Sinner
SHARE