"A volte si deve dire no": Andrea Abodi interviene sul caso Jannik Sinner

Il campione italiano viene ora difeso da tanti

by Redazione
SHARE
"A volte si deve dire no": Andrea Abodi interviene sul caso Jannik Sinner
© Yanshan Zhang/Getty Images

La prestazione di Jannik Sinner nel torneo di Pechino resterà negli annali del tennis italiano. Non per l'importanza del torneo, un 500 di ottimo livello ma comunque non uno Slam, ma soprattutto per ciò che è avvenuto dopo.

Con le vittorie su Carlos Alcaraz e Daniil Medvedev Jannik Sinner è diventato ufficialmente numero 4 al mondo, raggiungendo il record del tennis italiano di Adriano Panatta. Nessun italiano ha ottenuto un ranking migliore nel corso dell'era Open, Pietrangeli riuscì a diventare terzo ma parliamo davvero di tanti e tanti anni fa.

Quel che ha incuriosito tutti è l'atteggiamento nei confronti di Jannik Sinner, passato da traditore ad eroe nel giro di pochi giorni. L'azzurro era finito nel mirino delle critiche per la decisione di non partecipare agli impegni di Coppa Davis con l'Italia, aveva infatti bisogno di riposo per partecipare all'intensa tournée asiatica dove l'obiettivo era inseguire la storia, tra ranking e qualificazione alle Atp Finals di Torino, situazione ormai ad un passo.

Il Ministro dello Sport Andrea Abodi è intervenuto ai microfoni di Notizie.com ed ha parlato appunto della curiosa situazione che riguarda il giovane fenomeno azzurro. Ecco le sue parole nello specifico: "Ci vorrebbe un po' di equilibrio, Sinner oggi è un campione ma whcje giorno fa era un traditore".

Il dirigente spiega: "Lui ha spiegato bene il motivo per cui non e andato a Bologna, e anche il presidente Binaghi ha fatto lo stesso. Lui ha una stagione da proseguire e un obiettivo da raggiungere, ripeto, ci vuole equilibrio".

Infine il tennista ha continuato: "A quel livello i fattori fisici e psicologici sono fondamentali, Jannik è italiano e ha valori molto forti, grande umiltà e semplicità. Dobbiamo comprendere che lo sport è fatto di complessità ma a volte semplicemente bisogna dire no".

Sinner ora è al lavoro in vista del torneo di Shanghai, Masters 1000 dove debutterà in queste ore. Jannik non vuole più fermarsi e crescere sempre più.

Jannik Sinner
SHARE