Jannik Sinner racconta cosa ha fatto dopo gli Us Open: ora vuole le Finals

L'altoatesino si prepara al rush finale di stagione: ecco le parole all'Atp

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner racconta cosa ha fatto dopo gli Us Open: ora vuole le Finals
© Instagram Jannik Sinner/fair use

A distanza di quasi un mese dalla sconfitta a New York, Jannik Sinner tornerà a disputare un torneo ufficiale nel circuito Atp. Il tennista altoatesino affronterà per la prima volta nella sua carriera la tournée asiatica, con l'obiettivo principale di garantirsi la qualificazione alle Finals di Torino.

In una recente intervista l'azzurro ha sottolineato la particolarità dei prossimi due appuntamenti: "È la mia prima volta in Cina, non ci ero mai stato e sono felice di vivere quest'esperienza. Nel 2019 non avevo il ranking per esserci, poi c'è stato il Covid.

Le condizioni sono leggermente diverse rispetto agli altri posti e sono curioso di vedere come riuscirò a gestire questa situazione" ha affermato.

Sinner rivela alcune curiosità

Il talentuoso 22enne ha svelato cosa ha fatto al termine dell'avventura agli Us Open e dopo la decisione di non partecipare alla Coppa Davis: "Mi sono preso un paio di giorni per rilassarmi, sono stato con i miei amici e abbiamo giocato a golf.

Poi sono tornato a Monaco ad allenarmi, spingendo molto sulla parte fisica" ha evidenziato, aggiungendo: "Adesso sono qui, i primi due giorni non mi sono sentito molto bene ma ora ho iniziato ad allenarmi normalmente. Se fisicamente riesco a tornare in salute, ho avvertito buone sensazioni in allenamento che spero di poter replicare in campo".

Sinner vuole le Finals: "Erano uno dei nostri obiettivi a inizio anno. Sono in buona posizione anche se adesso non sto guardando la classifica. Ci sono altri obiettivi da raggiungere prima di arrivare a Torino, ci siamo vicini e adesso proveremo a sfruttare quest'ultima parte di stagione per migliorare alcune cose in campo e avviare i lavori per il prossimo anno, così da iniziarlo nel miglior modo possibile" ha concluso.

L'atleta allenato da coach Simone Vagnozzi e Darren Cahill debutterà venerdì contro il britannico Daniel Evans, vincitore recentemente dell'Atp 500 di Washington. Un esordio (in programma nella prima mattinata italiana) non semplice per l'azzurro, che deve ritrovare le buone sensazioni e partire col piede giusto nel competitivo Atp 500 di Pechino.

Jannik Sinner Us Open
SHARE