Sinner alza l'asticella: "Posso e devo battere i migliori nei tornei più importanti"

Sinner lancia la sfida a Djokovic e Alcaraz a Roma: "Posso battere i migliori"

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Sinner alza l'asticella: "Posso e devo battere i migliori nei tornei più importanti"

Jannik Sinner è pronto ad essere uno dei protagonisti degli imminenti Internazionali Bnl d’Italia. Il torneo appartenente alla categoria Masters 1000, ha preso ufficialmente il via negli scorsi giorni, con gli ultimi turni di qualificazione al tabellone principale.

Da stamattina, pioggia permettendo, andranno in scena i primi turni del prestigioso evento romano. L’altoatesino, assente al Mutua Madrid Open, per ricaricare le batterie e presentarsi qui al massimo della condizione fisica, incontrerà al primo turno il vincente tra Jaume Munar e Thanasi Kokkinakis.

L’azzurro, testa di serie numero 8, è uno dei principali indiziati ad alzare il trofeo domenica 21 maggio. Per farlo però dovrà superare la concorrenza di giocatori come Casper Ruud, Novak Djokovic, anche lui al rientro dopo un non entusiasmante inizio di stagione sulla terra rossa, e i soliti Stefanos Tsitsipas e Carlos Alcaraz, sorteggiati però nel lato opposto del tabellone, quindi ‘affrontabili’ solo in un’eventuale finale.

Jannik Sinner punta in alto

Le parole del numero uno azzurro: "In questo momento ho una mentalità diversa rispetto ai mesi precedenti, perché non ho più paura di riconoscere che posso e devo vincere i grandi match, contro i migliori del mondo e sui palcoscenici più importanti.

So che ogni avversario è difficile, ho grande rispetto per tutti, ma ho anche chiaro che se gioco al mio livello, sono pronto a esplorare i miei limiti e a mostrare un alto livello di gioco" ha detto il tennista di San Candido, il cui miglior risultato al Foro Italico è stato un quarto di finale, raggiunto l’anno scorso.

Poi aggiunge "Fisicamente sono in perfetta forma. È stato bello prendermi un po' di riposo dopo una serie di tornei in cui ho fatto molta strada. L'inizio della stagione è stato buono e ora sono molto motivato a continuare ad evolvere.

Ogni giorno lavoro duramente per essere un tennista più solido fisicamente e penso di poter fare bene in un torneo così speciale come Roma per me" ha riferito, ai microfoni di AtpTour. Photo Credit: Getty Images

Alcaraz
SHARE