Sinner-Alcaraz, Volandri: "Sarà una partita diversa rispetto a Indian Wells"

L'attuale capitano della squadra italiana di Coppa Davis ha analizzato la semifinale tra Sinner e Alcaraz alla Gazzetta dello Sport

by Antonio Frappola
SHARE
Sinner-Alcaraz, Volandri: "Sarà una partita diversa rispetto a Indian Wells"

Nel 2021, quando perse con Rafael Nadal a Roma, Jannik era molto deluso: pensava già di essere a quel livello. Ora è molto più consapevole, sono convinto sarebbe una partita molto diversa con Carlos rispetto a Indian Wells.

Partendo però da un presupposto: in questo momento Alcaraz è davanti, che non significa sia più forte: semplicemente, ha sviluppato prima le sue enormi qualità. Ma Jannik ha bisogno di giocare tante di queste partite: più ne gioca, più apprende, più impara a vincerle e cosi può porsi l’obiettivo di conquistare i grandi tornei” .

Filippo Volandri ha analizzato, prima della vittoria di Carlos Alcaraz contro Taylor Fritz, il capitolo numero 6 di quella che potrebbe presto diventare una delle rivalità migliori del circuito. Jannik Sinner ha sconfitto due volte lo spagnolo: la prima a Wimbledon e la seconda a Umago nel 2022.

Alcaraz si è però portato sul 3-2 nel computo degli scontri diretti aggiudicandosi in due set la semifinale del Masters 1000 di Indian Wells lo scorso 18 marzo. L’incontro tra i due si disputerà sul Campo Centrale del Miami Open non prima delle ore 01:00 italiane.

Volandri su Sinner-Alacaraz: "Sarà una partita diversa"

Il livello attuale di Sinner è già molto alto: ha dominato Emil Ruusuvuori giocando una partita ‘normale’ e in generale ha imparato a vincere le partite ‘sporche’ .

Si poteva immaginare che dopo la pausa per la pioggia avrebbe potuto smarrire un po’ di concentrazione, e invece ha finito in 20 minuti. Ora è il momento di vincere anche quelle al top, come la semifinale di Miami, ad esempio” , ha dichiarato Volandri in un’intervista esclusiva rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

Potrei parlare dei miglioramenti tecnici, ma in realtà ciò che colpisce di più è questa sua continua tensione verso la perfezione: ricerca tutto ciò che lo può rendere un giocatore migliore.

Adesso ha uno staff scelto completamente da lui, a cui dare gli indirizzi tecnici e da cui ricevere input. E questo conta molto” . Photo Credit: AFP

Alcaraz Indian Wells Coppa Davis
SHARE