Jannik Sinner, nona finale in carriera a Rotterdam: raggiunti Volandri e Gaudenzi

L'altoatesino si prepara a sfidare Medvedev per il titolo del torneo olandese

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner, nona finale in carriera a Rotterdam: raggiunti Volandri e Gaudenzi

Non si ferma praticamente più. Jannik Sinner ha conquistato la seconda finale consecutiva sul cemento indoor a Rotterdam dopo il trionfo in quel di Montpellier. Con le sette affermazioni di fila centrate, l'altoatesino ha dato un'accelerata importante al suo ottimo inizio di stagione nel circuito Atp.

Il talentuoso 21enne ha nuovamente aggiornato le statistiche riguardo agli atti conclusivi ottenuti nella carriera, ben 9 complessivamente, raggiungendo così due ex tennisti azzurri in una speciale classifica. Nel dettaglio, il nativo di San Candido ha ora lo stesso numero di finali giocate di Andrea Gaudenzi (attuale presidente dell'Atp Tour) e del capitano italiano per la Coppa Davis Filippo Volandri.

Un bel passo in avanti compiuto dall'atleta numero 14 del ranking mondiale, che può risalire sempre di più questa graduatoria. A 10 è invece fermo Andreas Seppi, già scavalcato da Matteo Berrettini (al momento con 11 finali giocate in carriera).

Il podio resta composto da Adriano Panatta (26), Fabio Fognini (19) e Corrado Barazzutti (13), con Paolo Bertolucci di poco fuori dai primi tre posti (12). Un dato interessante è rappresentato dal bilancio vittorie-sconfitte in questo tipo di partite: soltanto Berrettini e Sinner hanno più successi che battute d'arresto, mentre Bertolucci è l'unico ad avere lo stesso numero di affermazioni e stop.

Sinner e un bilancio super nelle finali

Otto vittorie e una sola (pesante) sconfitta per Sinner nei match che contano e consentono di mettere in bacheca titoli. L'altoatesino si è aggiudicato tutte le sfide negli Atp 250 e 500, mentre non è riuscito a cogliere l'opportunità presentata al Master 1000 di Miami, nel quale ha ceduto all'amico polacco Hubert Hurkacz.

Un rendimento da confermare anche in Olanda, seppur l'avversario sia davvero ostico: si tratta del russo ex numero uno del mondo Daniil Medvedev, che sta ritrovando il suo miglior livello di gioco e ha dominato i recenti confronti con Felix Auger-Aliassime e Dimitrov.

Entrambi hanno concesso un solo set in tutto il torneo, proprio al debutto. L'inizio della battaglia è fissato per le ore 15:30. Photo credit: Abn Amro Open.

Jannik Sinner
SHARE