Da Sinner a Panatta: ecco quando hanno raggiunto quota 7 titoli i tennisti italiani

L'altoatesino ha conquistato il settimo titolo in carriera al torneo ATP 250 di Montpellier

by Antonio Frappola
SHARE
Da Sinner a Panatta: ecco quando hanno raggiunto quota 7 titoli i tennisti italiani

Jannik Sinner ha ulteriormente migliorato la sua statistica nelle finali disputate nel circuito maggiore e ha conquistato il settimo titolo all’evento ATP 250 di Montpellier. L’unico tennista in grado di battere l’altoatesino nell’ultimo atto di un torneo è stato Hubert Hurkacz al Masters 1000 di Miami nel 2021.

Il successo ottenuto in Francia ha inoltre permesso a Sinner di superare Alexander Zverev, Frances Tiafoe e Pablo Carreno Busta nel ranking ATP e stabilizzarsi alla posizione numero quattordici.

Quando hanno raggiunto quota 7 titoli i migliori tennisti italiani?

Riflettendo sul futuro dei giocatori azzurri, risulta interessante certificare a quale età i migliori tennisti italiani hanno sollevato al cielo il settimo titolo in carriera.

La prima posizione di questa classifica è occupata proprio da Sinner, che ha vinto a Montpellier all’età di 21 anni e 6 mesi. La distanza tra l’altoatesino e il secondo tennista presente nella speciale graduatoria è piuttosto significativa.

Adriano Panatta ha infatti trovato il settimo trionfo a 25 anni e 11 mesi vincendo però il Roland Garros nel 1976. Matteo Berrettini, invece, ha raggiunto quota sette al torneo del Queen’s lo scorso anno a due mesi dal suo 26esimo compleanno. Fabio Fognini, infine, si è imposto a Bastad all’età di 31 anni e 2 mesi.

Sinner tornerà subito in campo questa settimana al torneo ATP 500 di Rotterdam. L'azzurro non è stato particolarmente fortunato con il sorteggio e potrebbe affrontare Stefanos Tsitsipas al secondo turno. Dopo i problemi al piede e la prestazione negativa contro Thanasi Kokkinakis, si rivedrà Fognini.

Il ligure disputerà l'Argentina Open; torneo a cui parteciperà anche Lorenzo Musetti. Berrettini, da parte sua, ha deciso di soffermarsi sulla preparazione atletica prima di scendere nuovamente sul rettangolo di gioco.

Il romano dovrebbe partecipare direttamente al torneo di Acapulco - non risulta iscritto a nessun torneo la prossima settimana - in programma dal 27 febbraio al 4 marzo. Berrettini ha perso all'esordio agli Australian Open contro Andy Murray al super tie-break del quinto set. Photo Credit: Getty Images

SHARE