Vagnozzi sogna in grande e rivela gli obiettivi stagionali di Jannik Sinner



by   |  LETTURE 1877

Vagnozzi sogna in grande e rivela gli obiettivi stagionali di Jannik Sinner

Jannik Sinner è stato sorteggiato nella parte alta del tabellone e farà il suo esordio agli Australian Open contro Kyle Edmund, avversario che ha affrontato e sconfitto nettamente in due set ad Adelaide la scorsa settimana.

In caso di vittoria, l’altoatesino troverebbe dall’altra parte della rete uno tra Gregoire Barrere e Tomas Martin Etcheverry. Il sogno degli appassionati di tennis italiani è quello di vedere un emozionante derby tricolore al terzo turno.

La prima testa di serie che Sinner potrebbe incontrare, infatti, porta il nome e il cognome di Lorenzo Musetti. Il maggiore indiziato per raggiungere gli ottavi di finale nella stessa porzione di tabellone è invece Stefanos Tsitsipas.

Il greco ha la possibilità di diventare il nuovo numero uno del mondo; dovrà però conquistare il suo primo Major in Australia.

Vagnozzi: "Sinner sta bene. Obiettivo Finals"

Simone Vagnozzi, attuale allenatore di Sinner, ha parlato delle condizioni fisiche del suo assistito in un’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di Sky Sport.

L’azzurro ha dovuto fare i conti con un problema all’anca nel corso del torneo ATP 250 di Adelaide 1. “Jannik sta bene. Si sta allenando e il recupero sta procedendo nel verso giusto, quindi siamo molto contenti visto la situazione vissuta ad Adelaide.

Stiamo incrementando ogni il giorno l’intensità degli allenamenti e siamo convinti che lunedì sarà pronto per giocare” , ha rassicurato il coach italiano. “È importante cercare di perdere meno energia possibile durante il torneo.

Edmund è rientrato da poco, ma è comunque un tennista che ha raggiunto la semifinale a Melbourne nel 2018. Partendo da una stagione in corso, non è stato facile all’inizio. Hai bisogno di tempo per conoscere il ragazzo.

Siamo stati poco fortunati dal punto di vista degli infortuni. Sono piccolo infortuni che rallentano la crescita, perché devi pensare innanzitutto a recuperare. Sinner dà sempre tutto in campo e sono molto contento di lavorare con lui” .

L’Equipe ha definito Sinner la delusione più grande del 2022. Un giudizio troppo severo secondo Vagnozzi. “Non condivido la loro scelta, visto che la percentuale di vittorie è stata, se non sbaglio, del 77% .

Questo fa parte del grande potenziale che tutti vedono in Jannik; quindi anche una stagione terminata al quindicesimo posto può sembrare una delusione. Sinner può ancora migliorare su molti aspetti ed è già un giocatore fortissimo.

Siamo sulla buona strada. L’obiettivo è raggiungere le Finals, quindi chiudere l’anno tra i primi otto. Per realizzare questo obiettivo devi fare bene nei tornei importanti. L’altro obiettivo è quello di essere in grado di giocare di più” . Photo Credit: Reuters