Atp Adelaide, nuovo compagno di doppio per Jannik Sinner: scelto un altro azzurro



by   |  LETTURE 4516

Atp Adelaide, nuovo compagno di doppio per Jannik Sinner: scelto un altro azzurro

L’anno di Jannik Sinner inizia con un ritiro, ma non il suo. Il numero uno azzurro ha rinunciato alla United Cup, la nuova competizione per nazionali con tennisti di Atp e Wta uniti nella stessa squadra, e ha deciso di iniziare la stagione ad Adelaide.

L’entry list è di altissimo livello, considerando che è un Atp 250: presenti i tre campioni Slam, Novak Djokovic, Andy Murray e Daniil Medvedev; così come i giovani Holger Rune, Sinner stesso, Felix Auger-Aliassime; nonché moltissimi dei giocatori che non hanno potuto o voluto disputare la United Cup.

Alcuni di loro, avevano deciso di intraprendere la doppio strada ad Adelaide e iscriversi anche al torneo di doppio. Scelta fatta dal consolidato duo russo Rublev-Khachanov, così come il ritorno sorprendente di Novak Djokovic, in coppia con Vasek Pospisil.

Nella lista erano inclusi anche Jannik Sinner e Jack Draper, che avrebbero anche loro sperimentato il doppio torneo: tuttavia, i loro nomi non erano presenti nell'entry list, così come non era presente nel tabellone finale del torneo di doppio.

In coppia con un azzurro

Il ritiro, però, è firmato solo da Jack Draper. Infatti, Jannik Sinner è ancora presente nel torneo di doppio, ma ha solo cambiato partner. Per il torneo di Adelaide 1, ha scelto di competere con un altro tennista azzurro, ossia Lorenzo Sonego, giocatore che ha disputato diveri tornei di doppio nel 2022.

I due azzurri affronteranno al debutto le wild card australiane, James Duckworth e Alexei Popirin. Dunque, nessun ritiro per il numero uno azzurro per questo torneo, che continua a disputare entrambi i tornei, nel doppio e nel singolare.

A proposito di singolare, Sinner sarà la testa di serie numero 6 del torneo, dietro al numero undici del mondo Holger Rune. Adelaide, per l’azzurro, è per ora l’unico torneo preparatorio agli Australian Open, fatta eccezione per un’esibizione che antecede proprio l’appuntamento del Grande Slam.

A Melbourne, il numero 15 del mondo deve difendere il quarto di finale raggiunto lo scorso anno, quando ha perso contro Stefanos Tsitsipas.