Il Manager di Sinner: "Jannik perla rara e campione di lealtà"



by   |  LETTURE 1300

Il Manager di Sinner: "Jannik perla rara e campione di lealtà"

Lawrence Frankopan: ne avete mai sentito parlare? Probabilmente sì. Si tratta del Capo della StarWing Sport Management, creata proprio da Frankopan nel 2011, che dopo aver frequentato la Oxford Umiversity ha deciso di lasciare un’impronta importante nel mondo sportivo.

E di legarsi anche a Jannik Sinner. Parliamo di colui che ha fatto firmare al tennista azzurro un contratto da 150 milioni in 10 anni con la Nike. Nel corso di una lunga intervista rilasciata a 'La Gazzetta dello Sport' si è soffermato sul periodo della svolta, arrivato in concomitanza con il successo di Stan Wawrinka agli Australian Open nel 2015, ma soprattutto sul rapporto con il numero uno azzurro.

Che ha vissuto una stagione piena di alti e bassi soprattutto dal punto di vista fisico nonostante i quarti ai Championships. “Sto cercando di aiutare Jannik a diventare il miglior giocatore possibile. E spesso l’equilibrio è molto delicato: devi cercare di costruire un giro di affari intorno a lui ma senza togliere energie al progetto sul campo.

È un lungo percorso, e come ogni percorso ha i suoi alti e i suoi bassi” Diverso il discorso sull'ascesa. "Con Sinner è stato amore a prima vista. Prima ancora che manager siamo atleti e questo ha fatto la differenza.

Lui è una perla rara: giovanissimo ti parla con lealtà, forza ed educazione, è davvero qualcosa di straordinarie. Chi come noi lavora col marketing vive come una benedizione avere un atleta serio ma capace anche di raccontare storie.

Non si tratta solo di colpire palle e sollevare trofei. Sono l’umiltà e la capacità di piacere alle persone che fanno la differenza”. Sinner dopo un 2022 condito da alti e bassi, come già detto, prima di dedicarsi agli Australian Open disputerà il torneo di Adelaide 1.

Torneo di categoria '250' dall'entry list decisamente gagliarda. Si giocherà a casa di Darren Cahill, il supercoach di Jannik, e il piano è il seguente: disputare la settimana del torneo, allenarsi in quella successiva e poi passare a Melbourne Park per il primo 'vero' appuntamento della stagione. Photo Credit: Getty Images