Panatta non ci sta: "Sinner e Berrettini sono vittime di questo tennis massacrante"



by   |  LETTURE 7992

Panatta non ci sta: "Sinner e Berrettini sono vittime di questo tennis massacrante"

L’Italia è riuscita a conquistare la sua unica Coppa Davis nel 1976. In quell’occasione, gli azzurri sconfissero in finale il Cile di Jaime Fillol e Patricio Cornejo. Corrado Barazzutti e Adriano Panatta furono gli assoluti protagonisti delle sfide di singolare, mentre in doppio Paolo Bertolucci si aggiudicò il match decisivo sempre in compagnia dell’ex numero quattro del mondo.

Nel 2019, lo storico format della più famosa competizione a squadre ha subito un brusco cambiamento. Una rivoluzione che non è piaciuta agli addetti ai lavori e ai giocatori che hanno fatto la storia di questo sport.

Panatta ha sempre criticato la scelta presa dall’ITF e, in un’intervista esclusiva rilasciata al quotidiano Libero, ha ribadito il suo pensiero.

Panatta: "Il tennis ormai è un massacro"

"La Coppa Davis non esiste più.

Se dici Coppa Davis mi si accendono solo ricordi" , ha esordito l'ex campione azzurro. "Non è la Davis, è un'altra cosa. Per me è la Coppa Piquet, che ha tra gli ideatori l'ex difensore del Barcellona. Che c'entra con la mia Davis? Nella mia Davis si giocavano quattro singolari e un doppio.

C'era margine per correggere un singolare andato male. Oggi no e, sull'eventuale 1-1, sarà soltanto il doppio a decidere. È un terno al lotto. Avrei preferito ci fossero Jannik Sinner, assente per un problema a un dito, e Matteo Berrettini.

Vittime di questo tennis massacrante, a 220 all'ora" . Panatta ha poi espresso una critica nei confronti del lungo calendario che caratterizza la stagione dei tennisti. "Troppi infortuni? Colpa di questo tennis esasperato, sempre strappato e giocato come se il corpo umano fosse una Formula 1.

Si gioca troppo, anche" . L'Italia disputerà quest'oggi la semifinale contro il Canada: l'obiettivo è raggiungere una storica finale. Il team capitanato da Filippo Volandri ha sconfitto con il punteggio di 2-1 gli Stati Uniti ai quarti di finale. Photo Credit: Getty Images