Barazzutti non pensa alle assenze di Sinner e Berrettini: "Questa squadra può... "



by   |  LETTURE 2951

Barazzutti non pensa alle assenze di Sinner e Berrettini: "Questa squadra può... "

L’Italia ha ottenuto una storica vittoria ai danni degli Stati Uniti e ha guadagnato l’accesso alle semifinali di Coppa Davis a otto anni dall’ultima volta. Lorenzo Sonego ha sostituito Jannik Sinner nel migliore dei modi e ha sconfitto in due set Frances Tiafoe.

L’americano ha eliminato Rafael Nadal agli US Open lo scorso 5 settembre. Lorenzo Musetti ha lottato fino all’ultimo quindici e ha messo in difficoltà Taylor Fritz nella seconda sfida di giornata. Lo statunitense, reduce dalle semifinali raggiunte alle ATP Finals, ha fatto valere tutta la sua esperienza nel tie-break del primo set e ha poi gestito alla perfezione il secondo parziale.

A fare la differenza sono stati Fabio Fognini e Simone Bolelli, che hanno liquidato con un doppio 6-4 Jack Sock e Tommy Paul e conquistato il punto decisivo. Il team capitanato da Filippo Volandri affronterà il Canada nel penultimo atto della più importante manifestazione a squadre.

A guidare la spedizione canadese saranno due dei migliori tennisti del circuito: Felix Auger-Aliassime e Denis Shapovalov.

Barazzutti: "Musetti e Sonego possono battere chiunque"

Corrado Barazzutti, ex capitano della squadra italiana, ha parlato proprio del prossimo impegno azzurro nelle parole raccolte dall’agenzia di stampa Adnkronos.

"Questa squadra di Coppa Davis può arrivare fino in fondo. Non vorrei fare l'uccello del malaugurio ma Musetti e Sonego possono battere chiunque" , ha dichiarato Barazzutti. "Sonego ha giocato una super partita e ha aperto le porte della vittoria all'Italia.

Musetti ha giocato una buona partita ma si è trovato davanti un Taylor Fritz in gran forma. Il nostro doppio è migliore del team USa, è molto forte e collaudato. Hanno giocato benissimo e hanno meritato una vittoria da squadra a tutto tondo.

Il Canada è una squadra forte, ci sono sia Shapovalov che Auger Aliassime. Però dopo questa vittoria tutto è possibile. Il Canada sarà pure favorito, ma in Davis sappiamo che i favoriti sulla carta, come successo con gli Stati Uniti, può succedere che perdano.

Il potenziale dei nostri giocatori è che Sonego e Musetti possono battere chiunque, però il Canada è un po' più attrezzata sul doppio. Vedremo sabato" . Photo Credit: Getty Images