Jannik Sinner smentisce Rafael Nadal sugli Us Open: "È difficile dirlo"



by   |  LETTURE 12005

Jannik Sinner smentisce Rafael Nadal sugli Us Open: "È difficile dirlo"

Una clamorosa rivelazione e l'aggiunta di diversi dettagli sull'ultimo infortunio rimediato al Master 1000 di Parigi-Bercy, che lo ha costretto a rinunciare alle fasi finali di Coppa Davis. Jannik Sinner è stato ospite dello stand Lavazza alle Nitto Atp Finals di Torino e ha rilasciato delle importanti dichiarazioni riguardo i temi più caldi che lo circondano in queste ore.

L'altoatesino ha parlato di quanto accaduto in Francia: "Ho avuto questo dolore al dito. Ho fatto un controllo lo scorso giovedì e ho scoperto di non poter giocare più. Così abbiamo già iniziato la preparazione per l’anno prossimo, senza fare pesi e senza sforzare la mano.

Quando andrà meglio il dito, riprenderò a giocare a tennis. Ho sentito una botta nel match contro Huesler, quando stavo servendo. Non pensavo fosse così grave” ha spiegato. Sul bilancio dei problemi fisici avuti nel corso dell'annata, ha indicato quale sia stato il più doloroso da gestire: "A Miami, quella vescica.

Potevo giocare i quarti con Cerundolo ed è una cosa che mi ha fatto male. Sentivo che potevo giocare bene, avevo già alzato l’asticella con Kyrgios il turno prima e invece non sono riuscito neanche a 'entrare in campo'

Mi ha aiutato a diventare più forte" ha aggiunto.

La smentita

Su quanto registrato agli Us Open, con la vittoria del suo primo Grande Slam firmata da Carlos Alcaraz, il campione spagnolo Rafael Nadal ha recentemente affermato come "Jannik sia arrivato a un punto da vincere il torneo" .

Su queste parole il nativo di San Candido ha commentato: "È difficile dirlo, perché poi avrei avuto affrontare Tiafoe (un match complicato) e la finale contro Ruud che lo sarebbe stata altrettanto, anche perché lui aveva già giocato un atto conclusivo di uno Slam.

Sicuramente il livello a cui abbiamo giocato era altissimo e quando vinci quel tipo di partite, quel livello te lo porti dietro, quindi probabilmente mi avrebbe aiutato. Ma in ogni caso non vale dire così, c’erano altre gare. Sicuramente mi servirà però per le battaglie dell’anno prossimo” ha concluso.