Jannik Sinner: "Ecco perché ho preferito il tennis rispetto allo sci e al calcio"



by   |  LETTURE 5007

Jannik Sinner: "Ecco perché ho preferito il tennis rispetto allo sci e al calcio"

Il tennista altoatesino Jannik Sinner ha vissuto un 2022 ricco di grandi alti e bassi. I costanti problemi fisici hanno rallentato la sua crescita e i risultati arrivati sono apparsi sotto rispetto alle grandi aspettative riposte.

Sinner ha concluso praticamente l'anno da numero uno italiano, ma in netto calo e con tanti 'what if' Le più grandi delusioni sono arrivate al Roland Garros e agli US Open dove Jannik, a Parigi per problemi fisici, ed a New York per una clamorosa debacle ha deluso le aspettative.

Si aveva la sensazione che Sinner potesse fare anche di più, soprattutto a New York dove il tennista ha avuto match point per vincere il quarto di finale contro lo spagnolo Carlos Alcaraz, poi vincitore del torneo.

Tanta delusione perché, in caso di successo in quel match, Jannik era probabilmente il grande favorito per vincere il suo primo titolo del Grande Slam. Ora la stagione del tennista è praticamente finita, l'azzurro non ha raggiunto le Atp Finals di Torino e scenderà in campo solo per le fasi finali della Coppa Davis a Malaga.

Nelle ultime ore è uscito un video anteprima con l'intervista di Jannik a Sky Sport. Il tennista azzurro è stato intervistato per un documentario che uscirà nei prossimi giorni e ha parlato in un'intervista con il direttore di Sky Sport Federico Ferri.

Sinner e la sua scelta sul tennis

Più volte nel corso della sua carriera Sinner ha raccontato la sua passione per lo sci, disciplina che ancora oggi pratica. Durante questo 'colloquio' Jannik ha svelato di preferire lo sci ed il calcio come sport, ma alla fine di aver optato per il tennis.

Ecco le sue parole: "Ho sempre preferito provar tante cose, e quando avevo 10 anni il tennis veniva dopo calcio e sci. Alla fine mi sono reso conto che il calcio era molto difficile, uno sport dove è davvero difficile emergere mentre lo sci era una disciplina che non potevi controllare.

Quando scendi non sai se stai andando bene, se sei primo o sei dietro mentre nel tennis valutavo che ci sono tutte queste cose. Per me è una questione importante, magari per altri sportivi è diverso" Jannik ha raccontato così cosa gli piace del tennis e dichiarato: "Quando giochi a tennis puoi vincere tante partite guardando l'avversario, ti rendi conto se è nervoso o se è calmo. È un po' come gli scacchi ed anche per questo amo questo sport" Photo Credit: Getty Images