Jannik Sinner saluta Andreas Seppi: "Ci mancherai"



by   |  LETTURE 5168

Jannik Sinner saluta Andreas Seppi: "Ci mancherai"

“Il momento in cui ho deciso che sarebbe stata l’ultima stagione è stato durante gli US Open, nei quali alla terza partita mi ha fatto di nuovo male la spalla e non sono stato in grado di giocare. Ho dovuto accettare questa fine.

Prima o poi arriva la fine per tutti e a 38 anni non credo ci sia da vergognarsi" . Con queste parole Andreas Seppi ha annunciato il ritiro dal tennis dopo una carriera in cui è comunque riuscito a togliersi delle importanti soddisfazioni nel corso delle stagioni.

Il nativo di Bolzano detiene attualmente il record con il maggior numero di match disputati nei Grandi Slam nella storia del tennis italiano: ben 130, senza però raggiungere mai i quarti di finale in nessuna occasione (un traguardo che in più circostanze sarebbe stato assolutamente meritato).

Il messaggio del connazionale

Fra i tanti a esprimere il proprio messaggio di ringraziamento Jannik Sinner. L'altoatesino sta vivendo un altro momento difficile dell'annata dovuto a un infortunio alla caviglia, ma non ha fatto mancare il suo sostegno al 38enne, numero uno d'Italia per 215 settimane.

Il nativo di San Candido ha avuto sempre dei buoni rapporti con Seppi, che nel corso degli ultimi anni ha speso spesso splendidi pareri e osservazioni sul talentuoso 21enne. "Complimenti per la tua bellissima carriera amico mio, sei un grande esempio per tutti e ci mancherai" è il commento di Sinner diffuso sui propri canali social nelle scorse ore, condividendo anche due foto che li ritraggono insieme.

Recentemente Andreas Seppi è stato al centro dei riflettori anche per una polemica con la Federazione italiana tennis: il giocatore classe 1984 avrebbe voluto chiudere la sua carriera da atleta professionista giocando agli Atp di Firenze o di Napoli, ma nessuno dei due tornei ha deciso di concedergli la wild card.

Da qui sono nate le proteste da parte di diversi addetti ai lavori e colleghi (fra cui l'australiano John Millman), in 'difesa' del ragazzo di Bolzano. Photo credit: Instagram Jannik Sinner.