Non solo Alcaraz. La previsione di Bartoli sul futuro del tennis e Jannik Sinner



by   |  LETTURE 6419

Non solo Alcaraz. La previsione di Bartoli sul futuro del tennis e Jannik Sinner

Carlos Alcaraz ha ridefinito il concetto di tennis dopo la straordinaria vittoria a Flushing Meadows. Il talento spagnolo è diventato il più giovane numero uno della storia del tennis e il decimo più giovane a vincere un titolo dello Slam.

Sarà l'unico dominatore di questa generazione? Secondo alcuni sì, secondo altri - come Marion Bartoli - a intrufolarsi nel regno di Alcaraz potrebbe essere invece Jannik Sinner. "Ha il gioco per farlo, colpisce la palla in maniera incredibile.

Ha già battuto Alcaraz in due occasioni e ci è andato vicinissimo anche a New York" ha spiegato ai microfoni di Match Point. "Ha già dimostrato di avere il livello per stare lì con lui" La campionessa di Wimbledon edizione 2013 ha provato a sviscerare la situazione, evidenziando quali potrebbero essere le chiavi per Sinner di fare lo step evolutivo definitivo.

"Deve migliorare un po' la mentalità, diventare ancora più forte sotto quel punto di vista ed essere un po' meno 'gentile' in campo. Si vede che è un bravo ragazzo e ovviamente hai bisogno di avere il fuoco dentro per crescere ancora di più e puntare soprattutto a vincere i titoli dello Slam" Nel corso della sua analisi, Bartoli si è soffermata anche su Alexander Zverev - ancora ai box per il tragico infortunio subito sulla terra del Roland Garros in semifinale contro Rafa Nadal - ma anche a Stefanos Tsitsipas, che parallelamente non sta affrontando di certo un periodo troppo facile.
"Sono assolutamene sicura che avremo almeno tre o quattro nomi al vertice nei prossimi anni.

Tutti ragazzi che potranno raggiungere i quarti o le semifinali dei tornei più importanti del circuito con una certa costanza" ha concluso. Jannik Sinner, che dopo la bruciante sconfitta agli Us Open non è riuscito a sbloccarsi in Davis Cup, parteciperà a Sofia, Firenze e Nur-Sultan prima di giocarsi l'accesso alle Finals di Torino tra il '1000' di Parigi-Bercy e il '500' di Vienna.

Presumibilmente gli ultimi due appuntamenti stagionali del numero uno del blocco Italia, che nell Race si trova al quattordicesimo posto a 2200 staccato di circa 600 lunghezze da Felix Auger Aliassime.