"Sono fenomeni ma...": Del Potro criptico sul match tra Jannik Sinner ed Alcaraz



by   |  LETTURE 29182

"Sono fenomeni ma...": Del Potro criptico sul match tra Jannik Sinner ed Alcaraz

Il 2022 ha visto l'esplosione nel circuito del giovanissimo tennista spagnolo Carlos Alcaraz. Il talentuoso murciano è cresciuto, settimana dopo settimana, ed ha nelle ultime settimane raggiunto un ulteriore step. Alcaraz ha vinto gli Us Open giovanissimo ed è diventato così il numero uno più giovane di sempre.

Uno dei match che ha deciso la corsa dello spagnolo al titolo è stata quello del match valido per i Quarti di finale contro il numero uno azzurro e nostro più giovane talento Jannik Sinner. Il talentuoso altoatesino sta affrontando un percorso di crescita più lento rispetto al fenomeno iberico ma ha comunque avuto grosse soddisfazioni.

A New York Jannik è stato ad un passo dalla vittoria ed Alcaraz ha annullato un match point nel quarto set, sul servizio di Sinner. Da quel momento le cose nella gara sono cambiate ed Alcaraz ha ottenuto il pass per la semifinale.

Il match di New York è stato l'ennesimo di questa stagione tra i due giovani prodigi e sia a Wimbledon che ad Umago era stato l'azzurro ad avere la meglio (su erba e su terra). L'ex campione argentino Juan Martin Del Potro, intervenuto nel corso di un'intervista, ai microfoni di La Nacion, ha parlato della sfida degli Us Open tra Alcaraz e Sinner: "Mi sarebbe piaciuto affrontare Jannik Sinner e Carlos Alcaraz, ma ora loro si stanno ancora formando.

Ho visto il loro match ai Quarti di finale degli Us Open ed ho pensato che un tennista esperto gli avrebbe potuto creare grosse difficoltà. Se ci penso bene, capitava anche a me durante i primi match con Roger Federer, loro non usavano variazioni e questo era un problema.

È comunque normale, parliamo di due fenomeni e cresceranno".

Alcaraz e Sinner, amici rivali

Jannik Sinner e Carlos Alcaraz sono i due giovani talenti del tennis mondiale e sono grandi amici. Intervenuto ai microfoni di un evento con la BMW Alcaraz ha così parlato, tirando in ballo anche il giovane azzurro: "I Big Three? Loro sono leggende ed hanno vinto tutto, io sto solo agli inizi.

Tutto ciò non ha senso, io devo solo migliorare e lavorare per avvicinarmi a quei livelli. Il tennis è in continua evoluzione, ci sono sempre novità e lavoro per migliorare. Chi scegliere tra i tennisti della generazione attuale e della prossima? Scelgo Alexander Zverev e Jannik Sinner". Photo Credit: Atp Tour