'Tennis da videogame': Blake esalta Carlos Alcaraz e Jannik Sinner

Alcaraz e Sinner hanno regalato uno spettacolo memorabile a NY

by Simone Brugnoli
SHARE
'Tennis da videogame': Blake esalta Carlos Alcaraz e Jannik Sinner

L’epica battaglia tra Carlos Alcaraz e Jannik Sinner verrà ricordata come una delle più emozionanti nella storia degli US Open. Le due grandi promesse del circuito maschile hanno dato vita ad uno spettacolo memorabile sull’Arthur Ashe Stadium, che non ha potuto far altro che sostenere entrambi i protagonisti fino all’ultimo punto.

A spuntarla è stato il 19enne spagnolo, che ha fatto valere la sua maggior freschezza nel quinto set dopo aver annullato un match point nel quarto. Il pupillo di Juan Carlos Ferrero giocherà dunque la sua prima semifinale Slam in carriera, con il concreto obiettivo di diventare il nuovo numero 1 del mondo al termine di questi US Open.

Ad attenderlo ci sarà uno scatenato Frances Tiafoe, che ha piegato Rublev in tre set dopo aver eliminato Rafa Nadal nel turno precedente. Per quanto riguarda Sinner, è sicuramente una sconfitta bruciante e dolorosa.

Il 21enne azzurro era riuscito a portare l’inerzia dalla sua parte dopo un inizio complicato, ma si è inceppato proprio al momento di chiudere.

Uno spettacolo memorabile

Lo splendido incontro fra Carlos Alcaraz e Jannik Sinner ha scatenato innumerevoli reazioni sui social.

Oltre a Stan Wawrinka, John Millman e Cori Gauff, anche l’ex numero 4 ATP James Blake ha espresso il suo punto di vista sul match. “Sembrava un videogame più che una partita reale. Questo è il tennis del futuro.

Non vedo l’ora di assistere ad altre battaglie fra questi due negli anni a venire” – ha twittato il direttore del Miami Open. In conferenza stampa, ‘Carlitos’ ha esternato tutta la sua gioia: “Sono felicissimo di aver portato a casa una battaglia del genere.

Credo che entrambi abbiamo giocato ad un livello incredibile. Alta qualità di tennis, enorme sforzo, siamo arrivati tutti e due al nostro limite e non ci siamo mai arresi. In ogni set ci sono stati degli scambi mozzafiato, entrambi siamo stati vicini a vincere e a perdere e nessuno dei due è calato fino alla fine. Per questo sono molto contento e mi voglio godere questo momento”.

Carlos Alcaraz Jannik Sinner
SHARE