Jannik Sinner rivede la Top-10: l’azzurro può rientrarci già agli US Open



by   |  LETTURE 7470

Jannik Sinner rivede la Top-10: l’azzurro può rientrarci già agli US Open

A meno di un anno di distanza, al netto di alti e bassi e infortuni che ne hanno complicato la corsa, Jannik Sinner ha di nuovo sott’occhio la Top-10. Il bel cammino che l’azzurro sta conducendo agli US Open 2022 gli permette di poter aspirare al rientro tra i primi dieci giocatori della classifica mondiale, il tutto però al verificarsi di determinate combinazioni.

Dall’inizio del torneo, l’altoatesino ha già scalato due posizioni e ad oggi è undicesimo nel ranking ATP con 3200 punti, 155 in meno dell’amico Hubert Hurkacz eliminato già al secondo turno.

Fuori anche Cameron Norrie, fermo all’ottava posizione a quota 3550, sconfitto agli ottavi da Andrey Rublev, a sua volta nono con 3390 punti ma ancora in corsa a Flushing Meadows. Qualora Sinner vincesse il suo match contro Carlos Alcaraz e si qualificasse per la semifinale, sarebbe sicuro di agguantare la nona posizione con 3560 punti, superando in un colpo solo Hurkacz e Norrie.

Nona posizione che in realtà potrebbe tramutarsi subito in ottava in caso di contemporanea sconfitta di Rublev ai quarti contro l’americano Frances Tiafoe, giustiziere di Rafael Nadal agli ottavi. Il raggiungimento della semifinale, inoltre, catapulterebbe Sinner a soli 10 punti di distanza da Novak Djokovic, attualmente settimo a quota 3570.

Proiezione ranking Sinner considerando gli US Open

Ricapitolando, servendosi di uno schema, le proiezioni che attengono al ranking di Jannik Sinner considerando il suo percorso agli US Open sono le seguenti:

  • Posizione di Jannik Sinner in classifica con l’approdo ai quarti di finale: 11° con 3200 punti;
  • Ranking in caso di approdo in semifinale: 9° con 3560 punti, ma 8° se Rublev perdesse ai quarti con Tiafoe;
  • Ranking in caso di approdo in finale: 7° con 4040 punti;
  • Ranking in caso di vittoria degli US Open: 6° con 4840 punti.
Il prossimo ‘scoglio’ da superare per il raggiungimento del traguardo non è certo di quelli banali.

Jannik Sinner si gioca infatti l’accesso alle semifinali degli US Open contro Carlos Alcaraz. Gli H2H di questo 2022 danno ragione all’azzurro ─ avanti 2-0 grazie alla vittoria negli ottavi a Wimbledon e nella finale ad Umago ─ il quale, però, ammette di aver faticato più del previsto con Ivashka e di dover alzare decisamente il livello per poter battagliare con lo spagnolo.

“Carlos lo conosco un pochettino meglio perché abbiamo già giocato un paio di volte contro. Io proverò a capirlo il più velocemente possibile, dovrò stare attento alle mie cose, servire meglio, rispondere in maniera abbastanza aggressiva.

Mi allenerò sapendo con chi dovrò giocare e questo mi aiuterà tantissimo a sviluppare un piano tattico preciso” . Photo Credit: Jannik Sinner Twitter 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI