"Ci prova": Filippo Volandri spiega i piccoli passaggi a vuoto di Jannik Sinner



by   |  LETTURE 15933

"Ci prova": Filippo Volandri spiega i piccoli passaggi a vuoto di Jannik Sinner

Filippo Volandri scalda i motori in vista dell'imminente appuntamento della Coppa Davis a Bologna, nel quale l'Italia sarà grande protagonista per cercare di superare in casa la fase a gironi. Il capitano del team azzurro durante la competizione ha commentato recentemente i risultati ottenuti dai tennisti italiani nella prima settimana degli Us Open.

Alla fine sia Matteo Berrettini che Jannik Sinner sono riusciti a superare i primi tre turni del torneo Slam; buon traguardo raggiunto anche da Lorenzo Musetti, che si è fermato a un passo dagli ottavi di finale, non potendo affrontare nel derby proprio l'altoatesino.

In un'intervista alla Gazzetta dello Sport, Volandri ha analizzato le ultime prestazioni del nativo di San Candido e spiegato alcuni particolari aspetti del suo gioco: "Jannik ha faticato alla gara d'esordio ma era un match difficile con tanto vento.

Poi nelle altre sfide è cresciuto, salvo qualche piccolo passaggio a vuoto in cui lui, quando si sente sicuro, prova a sperimentare. Non sempre tutti gli esperimenti vanno a buon fine ma quest’Italia giovane è proprio bella" ha dichiarato.

Le considerazioni su Musetti

A New York non è così andato in scena il confronto tutto azzurro fra Sinner e Musetti, che avrebbe potuto offrire tanti spunti interessanti per il futuro dei due atleti: "Sarebbe stato affascinante mettersi lì e vedere cosa sarebbe successo.

Comunque entrambi stanno facendo passi avanti, ognuno ovviamente secondo il proprio percorso. Quando due ventenni vanno avanti negli Slam, è sempre bello" ha aggiunto. Poi l'opinione sul nativo di Carrara: "Noi italiani spesso aspettiamo di essere belli per vincere e non funziona sempre così.

Bisogna imparare a vincere anche le partite sporche. Un passo alla volta sta crescendo e sta cercando, anche se coi suoi tempi, di staccarsi da questa dittatura del bello" ha concluso. Nella tarda serata di lunedì 5 settembre toccherà nuovamente al talentuoso 21enne scendere in campo per disputare il suo ottavo di finale contro il bielorusso Ivashka, anche per vendicare il connazionale.

Il match mette in palio un posto nei quarti della prestigiosa competizione insieme al vincente dell'incontro fra Carlos Alcaraz e Marin Cilic.