"Non sono grande fan": Sinner e il caso-coaching dopo la vittoria con Nakashima

Jannik Sinner si è garantito la presenza agli ottavi di finale anche agli Us Open. Ai microfoni di Eurosport ha parlato del 'caso-coaching' e anche del prossimo avversario, Ivashka

by Perri Giorgio
SHARE
"Non sono grande fan": Sinner e il caso-coaching dopo la vittoria con Nakashima

Jannik Sinner ha avuto bisogno di un set per prendere le misure a Brandon Nakashima e soprattutto al pubblico del Grandstand, ovviamente schierato con il padrone di casa. Il talento azzurro, che dopo aver preso il controllo della situazione nel cuore del match ha lasciato per strada appena tre game a cavallo tra il terzo e il quarto set, ha parlato dopo la partita ai microfoni di 'Eurosport' soffermandosi anche sul caso-coaching.

"Ho chiesto loro di tenermi un po' più su. Perché quando hai il pubblico così, che è più dall'altra parte, devi stringere un po' di più il "tifo" ed è quello ho cercato di fare in quel momento.

Ho solo chiesto dov'era meglio rispondere. Coaching? Non lo so. Io non sono un gran tifoso del coaching perché comunque dovrebbe sempre essere il giocatore a trovare la soluzione. Anche prima avevamo questi segni, credo lo facciano un po' tutti"

Niente Musetti: agli ottavi la sfida con Ivashka

Agli ottavi di finale la sfida con Ilya Ivashka e non con Lorenzo Musetti, a corto di benzina dopo le due maratone con Goffin e Browuer.

Sinner ha ovviamente evidenziato come la presenza di 'Muso' avrebbe rappresentato una certezza per l'Italia, ma ha analizzato con grande freddezza lo stato di forma del giocatore bielorusso. Capace tra le altre cose sul cemento di Flushing Meadows di aprire un varco nel tabellone grazie al successo ai danni di Hubert Hurkacz.

"Sarà una partita difficile perché non ha niente da perdere. Sicuramente er gli italiani sarebbe stato meglio avere due italiani negli ottavi per averne sicuramente uno ai quarti di finale. Questo è lo sport, questa è la logica Ivashka aveva battuto anche Hurkacz, non mi ha sorpreso, sta giocando molto bene, quindi evidentemente si sta trovando molto bene anche su questi campi e in queste condizioni. Ovviamente mi aspetto una partita molto, molto difficile" ha concluso. Photo Credit: Getty Images

Jannik Sinner Us Open
SHARE