Coach Vagnozzi si esprime sulla rivalità tra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz



by LUCA FERRANTE

Coach Vagnozzi si esprime sulla rivalità tra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz

Due passi avanti con i successi ottenuti su Carlos Alcaraz a Wimbledon e in finale nell'Atp 250 di Umago, due passi indietro per i risultati ottenuti ai Master 1000 sul cemento. Si potrebbero riassumere così, seppur in modo fin troppo breve, gli ultimi tornei disputati da Jannik Sinner nel circuito maggiore.

L'altoatesino non è riuscito a incidere nelle competizioni di preparazione agli Us Open, non trovando quell'exploit che gli avrebbe potuto mantenere molto aperta la speranza di restare in corsa per le Finals e la possibilità di essere ancora nelle prime dieci posizioni del ranking mondiale.

L'azzurro sta proseguendo il suo lavoro dal punto di vista del gioco e del fisico, facendo vedere comunque progressi a Cincinnati, sfiorando l'accesso ai quarti nel match con Felix Auger-Aliassime. A New York il nativo di San Candido cercherà di dare il massimo per togliersi delle soddisfazioni, pensando come sempre partita dopo partita, a partire da quella col tedesco Altmaier.

Parla Vagnozzi

Prima dell'esordio è stato coach Simone Vagnozzi a fare il punto della situazione sul suo atleta, in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: "Fisicamente sta bene, si è allenato con grande intensità nelle ultime settimane e anche l’adattamento al clima caldo e umido del Paese sta procedendo al meglio.

Ora non ci resta che portare in campo tutto quello che proviamo in allenamento" ha dichiarato a Federica Cocchi. L'allenatore si è espresso sulla rivalità fra l'italiano e Alcaraz: "Carlos è numero 2 della Race ed è tra i più in forma di questa stagione.

Averlo sconfitto due volte a breve distanza e su due superfici differenti è una bella iniezione di fiducia. Non dobbiamo pensare di essere arrivati ma piuttosto di aver solo raccolto i primi frutti di tanto lavoro" ha sottolineato.

Poi ha aggiunto: "Sono giocatori che cercano un miglioramento continuo, lavorano tanto, sono giovanissimi eppure già pronti per risultati importanti. Si spingono a vicenda ed è sicuramente una bella rivalità per il mondo del tennis" ha concluso. Photo credit: Wimbledon.

Jannik Sinner Carlos Alcaraz Us Open