"Bisogna avere pazienza": Lorenzi ottimista su Matteo Berrettini e Jannik Sinner



by   |  LETTURE 5593

"Bisogna avere pazienza": Lorenzi ottimista su Matteo Berrettini e Jannik Sinner

Mancano poche ore ed avrà ufficialmente inizio l'Us Open 2022, il quarto e tanto atteso ultimo torneo del Grande Slam di questa interessante stagione tennistica. I favoriti di questo torneo sono il campione in carica e numero uno al mondo Daniil Medvedev e lo spagnolo Rafa Nadal, atteso alla possibilità di vincere il suo terzo Slam e allungare così nella consueta lotta Slam contro Roger Federer e Novak Djokovic.

Proprio il serbo è il grande assente nel torneo, costretto a rinunciare a causa delle norme degli Stati Uniti d'America, che, non permettono l'ingresso nel paese di persone senza il ciclo vaccinale completo.

Ci sono state tante polemiche a riguardo ma alla fine il campione balcanico è stato costretto a dare forfait e salutare così la chance di vincere il torneo. A poche ore dall'inizio degli Us Open 2022 l'ex tennista azzurro Paolo Lorenzi ha parlato ai microfoni di Repubblica con il collega Carlo Annovazzi ed ha svelato le sue sensazioni riguardo i tennisti azzurri nel torneo.

Lorenzi su Matteo Berrettini e Jannik Sinner

Matteo Berrettini e Jannik Sinner hanno vissuto un 2022 molto difficile, contraddistinto da alti e bassi e lontani dalla Top Ten Mondiale. Gli Us Open sono fondamentali per i due azzurri, che, coltivano le ultime speranze di raggiungere le Atp Finals di Torino, ultimo grande evento di questa stagione.

Ecco le sue parole: "New York è un torneo molto importante sia per Matteo che per Jannik. Berrettini qui ha ottenuto il suo primo grande risultato in uno Slam mentre Sinner ha conquistato il suo primo accesso ad un torneo dello Slam superando le qualificazioni.

Sono ricordi importanti e che ti fanno ben sperare. Ho commentato entrambi recentemente, hanno perso ma lottando ed in maniera positiva contro tennisti come Tiafoe e Felix Auger Aliassime dove Jannik ha sprecato anche due match point.

Non ci sono però solo, il momento d'oro del tennis italiano durerà perché alle spalle c'è un movimento e ci sono tanti tennisti in costante crescita. Bisogna avere pazienza e poi la grande vittoria arriverà"

Berrettini e Sinner hanno un calendario non proibitivo e c'è grande ottimismo riguardo la possibilità che entrambi realizzino un gran torneo"