Jannik Sinner, la Spagna si vendica: termina l'incredibile imbattibilità



by   |  LETTURE 8697

Jannik Sinner, la Spagna si vendica: termina l'incredibile imbattibilità

Non è mai riuscito a trovare la giusta fiducia, la prestazione è stata anche al di sotto di quella mostrata contro il francese Adrian Mannarino e non poteva che arrivare una brutta sconfitta. Jannik Sinner ha esaurito la propria corsa agli ottavi di finale nel Master 1000 di Montreal, seguendo un po' il trend delle principali teste di serie del torneo, tutte eliminate addirittura al secondo turno.

L'altoatesino, a differenza di Daniil Medvedev, Carlos Alcaraz e Stefanos Tsitsipas, ha avuto la possibilità di giocare una partita in più per entrare più in confidenza col cemento canadese ma i risultati non sono stati quelli sperati.

Il 41% di prime messe in campo in tutto l'incontro (dopo il primo gioco del secondo set la percentuale era addirittura del 30%, contro il 74% del suo avversario) e i tantissimi errori non forzati, ben 25, hanno spianato la strada al solido Pablo Carreno Busta, che non è stato costretto neppure agli straordinari per staccare il pass quarti di finale.

L'azzurro ha cercato fino alla fine di invertire l'inerzia, così come era riuscito a fare nella prima sfida della competizione, ma senza particolare successo. Decisamente un'occasione persa per l'italiano, che aveva realmente le chances di spingersi fino in fondo al tabellone e tentare l'assalto al titolo.

Il talentuoso 20enne non ha però mai trovato la giusta confidenza in campo ed era quasi inevitabile lo stop all'incrocio di un tennista più solido e pronto a sfruttare le difficoltà dell'avversario.

La striscia di vittorie si esaurisce

Il numero 12 al mondo ha così terminato una striscia di imbattibilità che durava da inizio stagione, quella contro gli spagnoli. Prima di Montreal erano otto i successi in altrettante gare ottenuti dal nativo di San Candido coi giocatori iberici: una serie davvero incredibile che si è esaurita proprio nel primo impegno sul cemento.

Quali sono stati i confronti che hanno riguardato il record? La prima a Dubai contro Davidovich Fokina; lo stesso Carreno Busta in quel di Miami; agli Internazionali Bnl d'Italia l'affermazione ai danni di Martinez; le due su Carballes Baena al Roland Garros e a Umago; la vittoria su Jaume Munar sempre in Croazia; le due super sfide in cui ha battuto Carlos Alcaraz.