Jannik Sinner, Montréal e Cincinnati fondamentali per il futuro prossimo dell'azzurro



by   |  LETTURE 5500

Jannik Sinner, Montréal e Cincinnati fondamentali per il futuro prossimo dell'azzurro

Archiviato il successo sulla terra croata di Umago di domenica scorsa, è tempo per Jannik Sinner di canalizzare pensieri ed energie sulla stagione sul cemento. I Masters 1000 di Montréal e Cincinnati saranno decisivi per definire le prime otto teste di serie ai prossimi US Open, che faranno riferimento alla classifica di lunedì 22 agosto, ossia la settimana precedente all’inizio dell’ultimo Slam stagionale: essere in Top-10 in quella occasione, potrebbe significare rientrare tra i primi otto giocatori del seed.

Jannik Sinner attualmente occupa la posizione numero 10 del ranking ATP, ma verrà a breve scavalcato dall’amico Hubert Hurkacz e dal semifinalista a Wimbledon Cameron Norrie, mentre lo statunitense Taylor Fritz resterà alle spalle dell’azzurro: il polacco ha un margine di 120 punti sull’altoatesino ed il britannico ne ha 30, ma andando avanti a Los Cabos potrebbe incrementare lo scarto arrivando a 90 o 190 punti.

Decisivo, pertanto, sarà lo sprint che Sinner è chiamato a fare nei tornei di Montréal e Cincinnati.

US Open da record per l’Italia: 31 gli azzurri iscritti

Il tabellone maschile degli US Open vedrà al via ben 24 tennisti italiani, con in testa Jannik Sinner e Matteo Berrettini, ormai a pieno titolo tra i favoriti per la vittoria del torneo.

L'altoatesino, reduce dal doppio successo ai danni di Carlos Alcaraz, culminato col trionfo di Umago, se avrà risolto una volta per tutte i problemi fisici potrà esprimere tutto il suo valore sui campi in cemento di New York; il romano è alla ricerca di rivincite e punti validi per il rientro in Top-10 e per la qualificazione alle Finals di Torino, dopo lo stop per infortunio e l'epilogo sfortunato a Wimbledon.

Nel main draw saranno presenti anche Lorenzo Musetti, in rampa di lancio dopo l'importante successo nell'ATP 500 di Amburgo, Lorenzo Sonego e Fabio Fognini, scivolati in classifica ma sempre duri da affrontare, col ligure tra i favoriti nel doppio in coppia con Simone Bolelli.

Saranno in 19 gli italiani iscritti alle qualificazioni in ordine di ranking: Franco Agamenone e Giulio Zeppieri, semifinalisti a Umago insieme a Sinner, poi ancora Flavio Cobolli, Marco Cecchinato, Francesco Passaro, Matteo Magri, Luca Nardi, Luciano Darderi, Andrea Pellegrino, Stefano Travaglia, Andreas Seppi, Andrea Arnaboldi, Riccardo Bonadio, Francesco Maestrelli, Raul Brancaccio, Andrea Vavassori, Matteo Arnaldi, Roberto Marcora e Gian Marco Moroni.

Quanto al tabellone femminile, esso conterà 7 azzurre: Martina Trevisan, Camila Giorgi, Jasmine Paolini e Lucia Bronzetti verranno sorteggiate nel main draw, mentre nel tabellone cadetto saranno iscritte Sara Errani, Lucrezia Stefanini ed Elisabetta Cocciaretto.

Il 29 agosto comincerà il torneo a Flushing Meadows con i primi turni dei singolari maschile e femminile, mentre le finali sono programmate per l'11 settembre, data particolarmente toccante per l’ambiente newyorkese.

Sarà probabilmente presente il vincitore uscente e numero 1 del mondo Daniil Medvedev, mentre è sempre più probabile l'assenza di Novak Djokovic per le note vicende riguardo ai vaccini. Le qualificazioni, invece, partiranno dal 23 agosto.

Photo Credits: Instagram Jannik Sinner 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI