"Carlos Alcaraz e Jannik Sinner sono i migliori": Tsitsipas elogia i due tennisti



by   |  LETTURE 19560

"Carlos Alcaraz e Jannik Sinner sono i migliori": Tsitsipas elogia i due tennisti

È uno dei tennisti più talentuosi del circuito ma in questo 2022 ha trovato tante difficoltà. In generale con l'avvento della pandemia ed il Covid-19 Stefanos Tsitsipas ha parzialmente rallentato con i progressi all'interno di questo sport.

Il tennista ha faticato molto ma continua a restare nella Top Ten mondiale ed ha rilasciato nelle ultime ore un'interessante intervista ai microfoni di Go Tennis. Ecco le sue parole nello specifico: "Convivere con la pandemia? Mi sono ormai abituato a vivere in questo modo, all'inizio non era facile ma visto cosa è successo in questi anni non possiamo di certo lamentarci.

Alla fine cerco di comportarmi nello stesso modo di prima della pandemia e cerco di pensare solo a giocare. I problemi della pandemia? Abbiamo numerose restrizioni e dobbiamo fare tanti test. Ma come ho detto siamo dei privilegiati, abbiamo la possibilità di girare il mondo e allo stesso tempo giocare a tennis.

I social network? Penso che bisogna prendersi una pausa dai social ed io ultimamente li uso molto raramente. Ormai sono consuetudine per tutto i ragazzi ma dovrebbero trovare un equilibrio e non stare attaccati tutto il giorno al telefono o al computer.

I titoli Atp? Ho solo 23 anni, ho vinto dieci titoli e spero di vincerne tanti altri, soprattutto spero che siano titoli del Grande Slam. Alla fine non ho vinto tanti tornei perché ho giocato sempre tornei importanti e credo quindi che dieci titoli siano sufficienti".

Da Medvedev a Jannik Sinner: le parole di Tsitsipas

Il tennista greco ha poi trattato del tennis attuale, parlando sia dei Big Three che dei nuovi e giovani talenti del circuito: "Penso che ormai siamo sempre più vicino ai Big Three.

Djokovic, Federer e Nadal hanno formato la miglior generazione di tennisti della storia di questo sport e non è facile sostituirli. Tuttavia credo che giocare con loro ci abbia aiutato a crescere e raggiungere un livello adeguato.

Senza di loro sarebbe stato diverso ma credo che soprattutto Djokovic e Nadal possono vincere ancora titoli. I giovani? Credo che Jannik Sinner e Carlos Alcaraz abbiano qualcosa in più rispetto a tutti gli altri ma nel circuito ci sono tanti giovani interessanti e il tennis ha un grande futuro".