"È il momento di seminare": Bertolucci esalta Jannik Sinner e Lorenzo Musetti



by   |  LETTURE 6916

"È il momento di seminare": Bertolucci esalta Jannik Sinner e Lorenzo Musetti

Con la vittoria del torneo Atp 500 di Amburgo il tennista azzurro Lorenzo Musetti sembra aver fatto finalmente quello step che gli mancava e si candida anch'egli ad essere uno dei migliori NextGen del circuito. Nessuno si aspettava questo exploit improvviso, soprattutto visto il fatto che Lorenzo veniva da un periodo abbastanza negativo.

La vittoria di Amburgo è un raggio di sole per l'azzurro ed un ulteriore salto di qualità per il tennis italiano, ormai più forte che mai. Matteo Berrettini, Jannik Sinner e Lorenzo Musetti, il tennis italiano è nelle loro mani e vive uno dei migliori momenti della sua storia.

L'Italia è competitiva su ogni superficie ed ora (e per i prossimi anni) si candida ad essere tra le nazioni favorite per la vittoria della Coppa Davis.

Paolo Bertolucci sul tennis italiano

L'ex tennista e commentatore Paolo Bertolucci ha parlato di Musetti e del momento del tennis italiano ai microfoni di Leggo.

Ecco, nello specifico, le sue parole: "Lorenzo Musetti e Jannik Sinner possono dire la loro nel tennis per i prossimi dieci anni. Sono tennisti totalmente diversi, ma entrambi hanno tutto per emergere". Bertolucci ha parlato poi della vittoria di Musetti su Alcaraz, un risultato inaspettato avvenuto nella finale di Amburgo.

A riguardo ecco le sue dichiarazioni: "Ha battuto un altro giovane di grande livello in un match esaltante, è stata una prova di maturità in cui ha acquisito fiducia. Ora però deve migliorare sotto l'aspetto fisico, ha 2-3 anni per crescere".

Il tennis italiano vive un momento fantastico e Bertolucci è chiaro sul futuro: "L'Italia è una squadra completa, ci sono Jannik e Lorenzo, ma anche Berrettini e Sonego. Con loro abbiamo un gruppo grandissimo.

In questo momento fanno fatica paesi come Australia ed Usa, questo è il momento di seminare e siamo senza dubbio in buone mani". La situazione può solo migliorare e in questo momento l'Italia ha solo un Top Ten al decimo posto con Sinner, ma sia Berrettini che Musetti sembrano vicini alla possibilità di raggiungere queste posizioni e portare in alto il tennis azzurro.