Wimbledon, ecco quanto ha incassato Jannik Sinner dal torneo



by   |  LETTURE 82205

Wimbledon, ecco quanto ha incassato Jannik Sinner dal torneo

È in corso a Londra la seconda settimana di Wimbledon e la fase finale del torneo sia maschile che femminile si sta per avvicinare. Un'edizione 2022 'strana' ma da record, considerando la non assegnazione di punti da parte dell'Atp e il ricco montepremi in palio, aumentato in modo netto per invogliare tutti i tennisti a non prendere in considerazione l'idea di saltare il prestigioso appuntamento su erba.

Coloro che lo hanno saltato (e non per propria scelta) sono stati i giocatori russi e bielorussi, esclusi dagli organizzatori nonostante il parere negativo degli altri organi. Le cifre messe sul piatto dallo storico Grande Slam sono di grandissimo spessore: il prize money totale corrisponde a 46 milioni 839 mila 490 euro, di cui 2 milioni 353 mila 273 euro destinati a chi delle due categorie individuali alzerà il trofeo al cielo.

Spicca quanto è stato riservato agli atleti che hanno subito abbandonato la manifestazione, rispettivamente quasi 60 mila euro per chi è stato sconfitto all'esordio e quasi 100 mila euro al secondo turno.

Numeri alti anche per quanto riguarda il torneo di qualificazione.

Quanto ha incassato Jannik Sinner?

Abbastanza semplice il conto di quanto hanno guadagnato tutti gli azzurri che hanno terminato la propria corsa al primo turno, esattamente 58.832 euro.

La curiosità principale di molti appassionati di tennis (e non) italiani, dopo l'uscita di scena ai quarti di finale contro Novak Djokovic, è relativa a Jannik Sinner e al suo incasso. La cifra che incasserà l'altoatesino, secondo le 'tabelle' rese note dal torneo, è precisamente di 364.757 euro.

Un montepremi importante per l'azzurro, che all'età di appena 20 anni vanta già diversi contratti con brand molto rilevanti. Molti hanno voluto puntare sul talento del nativo di San Candido, scommettendo sulla sua figura per far conoscere i propri marchi.

L'attuale numero 13 al mondo, che tornerà in top ten proprio al termine di Wimbledon, ha guadagnato cifre non indifferenti in questa stagione 2022, considerando anche i quarti di finale agli Australian Open e gli ottavi al Roland Garros, nonostante non sia riuscito a dare il meglio per via della forma fisica quasi mai al top.