"Il futuro è suo": Paolo Bertolucci pazzo di Jannik Sinner dopo il match con Djokovic



by   |  LETTURE 19267

"Il futuro è suo": Paolo Bertolucci pazzo di Jannik Sinner dopo il match con Djokovic

Anche la parte che era più scettica sul suo talento qualche tempo fa si è ricreduta osservando la battaglia dei quarti di finale a Wimbledon, oltre a quella con Alcaraz. Jannik Sinner ha giocato una grande partita per due interi set contro Novak Djokovic, mettendolo alle strette e costringendolo a una dura e faticosa rimonta, alla fine riuscita dopo cinque set grazie alle ormai conosciutissime doti da campione.

All'altoatesino è mancato nuovamente qualcosa per raggiungere il top della prestazione e prendersi la prima vittoria in carriera su un top 5, fermandosi nuovamente a un passo dal traguardo, ma il team sta proseguendo il lavoro per sistemare proprio questi dettagli.

Il dato contro i migliori al mondo è ora con un bilancio ancora più negativo di 0-13, al termine del torneo però non possono che risaltare le statistiche e le sensazioni positive per l'azzurro. Nessuno avrebbe decisamente pronosticato che il 20enne, senza neppure un successo su erba in un main draw prima dello Slam londinese, avesse battuto in modo abbastanza netto lo spagnolo Carlos Alcaraz e avesse conquistato (dominando per lunghi tratti) i primi due parziali contro il serbo.

Una cavalcata soddisfacente che conferma tutto il talento del nativo di San Candido e come possa essere protagonista su tutte le superfici (ora non ci sono più dubbi). In questi 10 giorni l'italiano ha dato buone risposte dal punto di vista fisico, andando un po' in difficoltà solo nel terzo e quarto set con l'ex numero uno al mondo, e nel livello del suo gioco: Sinner ha mostrato grande solidità col rovescio, nonché miglioramenti a rete e con la seconda di servizio (più variazioni, utili specialmente quando la prima lo abbandona in alcune fasi cruciali della gara).

L'elogio

Dopo la sconfitta contro Nole, l'ex tennista Paolo Bertolucci ci ha tenuto a rendere un grande tributo alla partita disputata dall'altoatesino: "Dobbiamo solo che essere orgogliosi di un ragazzo con questa qualità e con questo comportamento.

Ancora grande" ha dichiarato, aggiungendo con grande convinzione: "Diciamolo forte, il futuro non può che essere suo" ha concluso. Forti e splendide parole da parte del 70enne di Forte dei Marmi, che resta un grandissimo fan del vincitore delle Next Gen Atp Finals 2019.