Si accende la rivalità fra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz: le parole prima del match

I precedenti non sorridono all'azzurro ma sono poco indicativi

by Luca Ferrante
SHARE
Si accende la rivalità fra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz: le parole prima del match

Da molti indicata come la rivalità del futuro del tennis, due giocatori che hanno tutte le carte in regola per ambire presto alla top 3 del ranking mondiale Atp (ma anche al numero 1). In questo momento c'è chi è più pronto dell'altro e chi ha ancora molti margini di miglioramento.

Jannik Sinner e Carlos Alcaraz sono pronti a prendersi tutta la scena e l'attenzione sul campo centrale a Wimbledon: domenica 3 luglio, intorno alle ore 16, è in programma la sfida fra i due giovanissimi talenti per conquistare l'accesso ai quarti di finale e guadagnarsi l'opportunità di affrontare presumibilmente il serbo Novak Djokovic.

Una battaglia molto attesa. Entrambi sono stati bravi a sfruttare il loro tabellone e arrivare a questo incontro con tre vittorie consecutive: lo spagnolo ha faticato solo al debutto col tedesco Struff, dominando le successive due partite, mentre l'altoatesino ha perso un set con Stan Wawrinka e lo svedese Ymer (seppur la sfida è stata sempre controllata dall'inizio alla fine senza particolari rischi), dimostrando un livello di gioco alto contro il pericolo statunitense John Isner.

Il dato che accomuna gli atleti allenati da coach Simone Vagnozzi e Juan Carlos Ferrero è i pochi confronti giocati in carriera sull'erba. L'azzurro ha vinto le prime partite proprio a Wimbledon, l'iberico ha già dimostrato come può puntare in alto anche su questa superficie, sulla quale ha ancora qualcosa da imparare per crescere ulteriormente.

I precedenti

I precedenti non sorridono al nativo di San Candido ma sono davvero poco indicativi. Due le vittorie spagnole, nel 2019 al Challenger di Alicante (è passato fin troppo tempo e i due hanno cambiato completamente il loro tennis da allora) e l'anno scorso al Master 1000 di Parigi-Bercy, ma su cemento e in un momento in cui il 20enne italiano era reduce da diverse settimane consecutive in campo.

Ora il primo faccia a faccia su erba, probabilmente il più importante visto che entrambi sono in grandissima fiducia e forma. Prima della sfida c'è stato uno scambio di belle parole: "Ognuno ha la sua strada.

Ho ancora del lavoro da fare, quindi vedremo cosa il futuro mi riserverà. Io e Carlos siamo giovani, grandi giocatori e brave persone. Non ci penso molto alla rivalità. Abbiamo un buon rapporto fuori dal campo, siamo amici.

Sarà una partita emozionante" ha dichiarato Sinner. La 'risposta' di Alcaraz: "Io e Jannik abbiamo un ottimo rapporto. Siamo i due tennisti più giovani e talentuosi del circuito. Ci siamo già sfidati e so come affrontare il match" ha dichiarato.

Jannik Sinner Carlos Alcaraz
SHARE