"Sto provando cose nuove": Jannik Sinner soddisfatto dopo la prima vittoria sull'erba



by   |  LETTURE 2682

"Sto provando cose nuove": Jannik Sinner soddisfatto dopo la prima vittoria sull'erba

Finalmente Jannik Sinner, dopo diverse sconfitte consecutive, ha trovato la prima vittoria sull'erba. Il tennista altoatesino è reduce da un momento tutt'altro che positivo, ma sta lavorando su importanti cambiamenti fisici e tattici in vista del futuro.

Molto importante, da questo punto di vista, i recenti cambiamenti nello staff tecnico e l'arrivo nel suo staff del super coach Darren Cahill, ex grande allenatore di leggende del calibro di André Agassi e Lleyton Hewitt.

L'azzurro ha vinto soffrendo in quattro set sul tennista svizzero Stan Wawrinka, anch'egli non molto a suo agio su questa superficie. Dopo due set molto lottati Jannik è andato in fuga, è cresciuto approfittando del calo avversario ed ha ottenuto il pass per il secondo turno.

Una vittoria che non vale punti in quanto ricordiamo questo torneo non consegna punti ai tennisti (dopo la querelle tra Atp ed organizzatori per i tennisti russi e bielorussi) ma regala sicuramente fiducia in vista delle prossime sfide.

Sinner affronterà il vincente tra Altmaier e lo svedese Ymer, match che continuerà nella giornata odierna. Al momento lo svizzero è avanti di due set.

Le parole di Jannik Sinner in conferenza

Il numero uno azzurro e neo numero 10 al mondo (sarà così la classifica aggiornata post Wimbledon) ha parlato in conferenza stampa ed è apparso abbastanza soddisfatto del match, ecco le sue parole: "Abbiamo lavorato molto ad Eastbourne, tanto ore in campo e sono felice della vittoria contro Wawrinka.

Spero che questo successo possa darmi maggiore confidenza per muovermi questo campo. L'atteggiamento su questo campo è fondamentale, ho provato anche ad andare un po' a rete, ho utilizzato lo slice e sto mettendo cose nuove nel mio gioco ed alla fine credo che sia questa la cosa più importante"

Il 2022 è stato finora molto sfortunato per Jannik Sinner: l'azzurro ha avuto interessanti opportunità anche grazie al tabellone ma non è riuscito a sfruttarle a causa dei problemi fisici. L'ultima evidente chance mancata riguarda il ritiro agli Ottavi di finale del Roland Garros, contro il russo Andrey Rublev.