Jannik Sinner, ora è ufficiale: due splendidi traguardi per l'azzurro



by   |  LETTURE 27207

Jannik Sinner, ora è ufficiale: due splendidi traguardi per l'azzurro

Il torneo di Wimbledon non farà subire ulteriori variazioni al ranking mondiale per la decisione dell'Atp di non assegnare punti nell'edizione 2022. La conseguenza del provvedimento, che ha inevitabilmente favorito alcuni tennisti rispetto ad altri, è sicuramente quella di conoscere quale sarà la classifica al termine del terzo Grande Slam della stagione.

Togliendo i punti maturati nella competizione nel 2021, tutti i Big possono conoscere il bottino di punti rimanente e la posizione di classifica che occuperanno molto presto. La situazione è decisamente positiva per Jannik Sinner, che ha potuto scoprire e festeggiare ancora prima di scendere in campo per il debutto a Londra due splendide notizie: l'altoatesino infatti sarà il nuovo numero uno azzurro a fine manifestazione, superando il connazionale Matteo Berrettini (che conquistò una clamorosa finale) e farà il suo gradito ritorno in top ten, sorpassando anche il polacco Hubert Hurkacz (semifinalista) e il britannico Cameron Norrie, che perderà più punti dell’italiano e non è riuscito a fare un risultato soddisfacente a Eastbourne per difendere la sua attuale posizione.

Due splendidi traguardi per l’azzurro che, nonostante tutti i problemi a livello fisico dopo gli Australian Open e i mancati exploit sia su cemento che su terra rossa, sta raggiungendo comunque dei risultati importanti, con ampio margine di miglioramento.

E questo particolare lascia davvero tante speranze e fiducia al giocatore 20enne a tutto il suo staff, che continua a lavorare duramente senza osservare molto l'attuale graduatoria.

Le ultime

Il riappropriamento della decima piazza e la vetta del ranking italiano avverrà esattamente dopo Wimbledon.

Un aspetto non di poco conto visto che ora l'altoatesino può puntare a essere tra le otto principali teste di serie nei tornei americani su cemento, specialmente se Novak Djokovic non parteciperà e ci fosse un ulteriore forfait tra i migliori.

Una situazione che andrebbe a suo completo vantaggio per avere un sorteggio migliore e poter puntare a un risultato di spessore. Adesso, però, tutta la concentrazione di Sinner è rivolta al terzo Grande Slam dell'annata: senza particolari pressioni, l'azzurro proverà a vincere la prima partita su erba in un main draw (affronterà Stan Wawrinka) e a cercare di avanzare il più possibile.