Jannik Sinner, ancora brutte notizie in arrivo per l'azzurro



by   |  LETTURE 12162

Jannik Sinner, ancora brutte notizie in arrivo per l'azzurro

Dopo le tante difficoltà a livello fisico a cui ha dovuto far fronte negli ultimi mesi, Jannik Sinner si trova probabilmente a dover prendere delle decisioni importanti in questi giorni, che possono cambiare la sua attuale programmazione della stagione.

La terra rossa non ha regalato il tanto sperato expolit all'azzurro in questo 2022, sia a causa di un livello di tennis non eccezionale (esempio Monte Carlo e Internazionali Bnl d'Italia, contro avversari forti della top 5 mondiale) sia per via di infortuni in più zone del corpo, che hanno comportato tre ritiri in totale fra cui quello pesantissimo al Roland Garros.

Una situazione che non è ovviamente di gradimento del talentuoso 20enne: l'atleta non vuole ovviamente proseguire l'annata in questo modo, continuando ad avere problemi a ogni torneo dopo alcune partite giocate.

Il dubbio attuale è il seguente: cominciare dalla prossima settimana le competizioni su erba, maturando esperienza e migliorando il rendimento su una superficie poco congeniale alle sue caratteristiche, o fermarsi per un periodo più lungo, provando a risolvere gli acciacchi fisici e rinforzandosi a livello muscolare.

La seconda opzione è stata quella consigliata dal suo ex fisioterapista Claudio Zimaglia, che ha commentato l'andamento della stagione dell'azzurro dopo la separazione con Riccardo Piatti (click per saperne di più).

Al momento l'italiano è iscritto all'Atp 500 di Halle, ma restano incognite sulla reale partecipazione, vista anche la sua assenza di comunicazioni ufficiali al termine dello Slam parigino.

Le brutte notizie non finiscono

Seppur il nativo di San Candido, come altri colleghi, abbia affermato a più riprese di non guardare molto in questa fase il ranking Atp, c'è da registrare questa settimana il nuovo sorpasso dell'amico polacco Hubert Hurkacz ai suoi danni.

L'italiano è così scivolato in 13esima nella classifica mondiale, una delle più basse posizioni dopo diversi mesi. La situazione non è preoccupante ma un dato non è assolutamente da sottovalutare: adesso, con un grande torneo da giocare in cui tutti i migliori tennisti sono presenti, Sinner andrebbe a incrociare un giocatore della top 4 agli ottavi di finale (invece che dalla quinta all'ottava testa di serie, come accaduto ultimamente).

Dopo Wimbledon, l'altoatesino potrebbe recuperare posti in graduatoria, visto che perderà pochissimi punti a differenza di diretti avversari come Matteo Berrettini e Hubert Hurkacz.