John McEnroe parla di Rafael Nadal e svela un retroscena su Jannik Sinner



by   |  LETTURE 33736

John McEnroe parla di Rafael Nadal e svela un retroscena su Jannik Sinner

Dai due tennisti spagnoli, il più 'grande' con già 21 titoli Slam in bacheca e il nuovo talento che fa sognare l'intera nazione, alle considerazioni su Jannik Sinner, anche alla luce del cambio di tecnico.

Su questi temi John McEnroe ha espresso le sue riflessioni in un'intervista rilasciata a Repubblica.

Le sue parole

L'ex giocatore americano si è subito concentrato sul possibile vincitore al Roland Garros: "Come fai a non considerare Nadal comunque il favorito? L’unica ragione possibile è un qualche tipo di infortunio" ha commentato.

Poi la questione si è spostata sull'altoatesino, dato che dopo la separazione con Riccardo Piatti era tra i presunti candidati a diventare il suo nuovo coach: "Non ho ricevuto chiamate da lui o dal suo staff.

È un bravo ragazzo, si allena in Italia o a Monte Carlo e dunque trascorre in Europa la maggior parte del tempo. Questo rendeva difficile anche solo pensare alla possibilità di fare qualcosa. L’anno scorso, quando ne parlai con Riccardo, credo che lui nemmeno lo sapesse" ha rivelato.

Poi ha proseguito: "Non l’ho visto di recente. Ho notato che sta cercando di colpire ancora più forte, ma anche di andare avanti con un coach che lo aiuterà a lungo termine. Credo di poterlo aiutare ma non ho familiarità con chi ora è quotidianamente insieme a lui.

Gli auguro il meglio, sperando vinca qualche Slam" ha aggiunto la stella statunitense. Non poteva mancare una menzione al talentuoso Carlos Alcaraz: "«Mi piace molto il ragazzo, anche se non è abituato a giocare al meglio dei cinque set.

I giocatori stanno diventando sempre più alti e allora dico che è fantastico vedere un giocatore di altezza normale. Su di lui credo nessuno sia sorpreso di come velocemente sia arrivato: se penso che un anno fa cercava di capire come giocare sul duro… Impara così velocemente.

Juan Carlos Ferrero è un grande allenatore, lui lo capisce e, come dire, si stanno nutrendo l’un l’altro. Ed è bello" ha concluso.