Roland Garros - Il cammino di Jannik Sinner: l'azzurro può sognare in grande



by   |  LETTURE 6985

Roland Garros - Il cammino di Jannik Sinner: l'azzurro può sognare in grande

Il sorteggio gli ha dato una grande mano, ovviamente toccherà a lui adesso sfruttare il tabellone favorevole per regalarsi una grande soddisfazione nel secondo Grande Slam della stagione 2022, dopo i quarti di finale (i primi della sua carriera) raggiunti agli Australian Open.

Ancora pochi giorni e poi scatterà anche per Jannik Sinner l'avventura nella nuova edizione del Roland Garros: la fortuna questa volta lo ha aiutato non poco prima del via, posizionando i migliori tennisti tutti lontano nella parte alta, ma l'altoatesino dovrà pensare alle sue prestazioni e a dare sempre il massimo per arrivare più in fondo possibile alla competizione.

Il circuito Atp ha dimostrato come nessuno può distrarsi e i giocatori di seconda fascia siano pronti ad approfittare di un passaggio a vuoto dei big per compiere l'impresa, un aspetto ancora più da tenere in considerazione negli Slam, con sfide al meglio dei cinque set.

La condizione fisica sarà sicuramente un'incognita da valutare gara dopo gara per l'azzurro, che ha sempre vinto in quest'annata le partite nella quale partiva coi favori del pronostico ma non ha mai fatto quel passo in avanti contro i top 5 (il record negativo resta ed è aumentato addirittura a un bilancio di 0-12).

Le prospettive di essere grande protagonista a Parigi ci sono tutte, 'basterà' dimostrarlo con la mentalità di sempre e la concentrazione necessaria per non scivolare nelle prime gare, che possono sembrare semplici ma nascondono comunque delle insidie.

Il cammino di Sinner

Il primo avversario del talentuoso 20enne sarà un atleta proveniente dalle qualificazioni, poi dovrà incrociare il vincente del match fra lo spagnolo Carballes Baena e il tedesco Otte.

Al terzo turno la possibile gara col georgiano Nikoloz Basilashvili, avversario sempre temibile. Successivamente, se i pronostici saranno rispettati, si presenterà nuovamente il russo Andrey Rublev sul suo cammino: confronto non così impossibile per l'italiano, che lo ha già regolato due volte sulla terra rossa.

Ai quarti ci sarebbe la testa di serie numero 2 Daniil Medvedev, anche se restano molti dubbi che possa fare così tanta strada, viste le difficoltà a giocare su questa superficie. Potenzialmente Sinner potrebbe spingersi in semifinale, col greco Stefanos Tsitsipas ad aspettarlo.

Evitati Novak Djokovic, Carlos Alcaraz, Rafael Nadal e Alexander Zverev, tutti nella parte alta e dunque affrontabili solo in finale.