Volandri: “Mentalità vincente di Jannik Sinner straordinaria, ma serve tempo”



by   |  LETTURE 3597

Volandri: “Mentalità vincente di Jannik Sinner straordinaria, ma serve tempo”

Prosegue il cammino di Jannik Sinner agli Internazionali BNL d’Italia. Il giovane tennista azzurro, dopo il successo nel derby contro Fabio Fognini, ha superato ─ seppur a fatica ─ il serbo Filip Krajinović (6-2 7-6), guadagnandosi l’accesso ai quarti di finale dove affronterà Stefanos Tsitsipas.

Un Sinner al quale questa nuova stagione sta presentando degli alti e bassi nel rendimento, in primis per il cambio di allenatore dopo ben sette anni trascorsi sotto l’esperta guida di Riccardo Piatti. Jannik sta sperimentando cose diverse, prova ad aggiungere qualità e quantità al suo già ottimo gioco, ragion per cui è naturale avere qualche passaggio a vuoto come quello di Madrid contro Felix Auger-Aliassime.

Il capitano azzurro di Coppa Davis Filippo Volandri, però, si dice sicuro della preziosa carriera che porterà avanti Sinner. “Gli serve tutto il tempo che sarà necessario ─ ha dichiarato Volandri a La Gazzetta dello Sport, la cui intervista completa è disponibile su Gazzetta Premium ─ .

Un cambio tecnico dopo sette anni passati con un altro allenatore richiede un lunghissimo processo di apprendimento che passa per forza da giornate di esaltazione a partite brutte, come l’eliminazione di Madrid. Ma pure in questa fase delicata, Jannik ha mostrato che le doti per le quali è arrivato in alto non sono solo tecniche: la sua mentalità vincente è straordinaria” .

Volandri sul paragone tra Sinner e Alcaraz

La crescita di Jannik Sinner (e non solo) passa inevitabilmente dal confronto con le altre giovani stelle del circuito di cui lui fa indubbiamente parte. Il pensiero non può, dunque, non andare a Carlos Alcaraz, classe 2003 e già numero 6 del mondo.

Il paragone con talenti del genere, tuttavia, è nocivo secondo il parere di Filippo Volandri. “Sarebbe sbagliatissimo prenderlo ad esempio (Alcaraz, ndr): la normalità è il nostro 2003 Nardi al numero 201 del mondo, non lui al numero 6.

Altrimenti rischiamo di scombussolare tutti i parametri” . Sinner sarà ora atteso dal greco Stefanos Tsitsipas nel prossimo turno degli Internazionali BNL d’Italia. Il numero 5 del ranking ATP, intervenuto in conferenza stampa dopo la vittoria su Karen Khachanov, ha analizzato anche la sfida contro l’azzurro.

“So per certo che scenderà in campo per giocare e sarà molto motivato a fare bene davanti a casa sua. Dovrò occuparmi di questo e allo stesso tempo del mio tennis. Ci siamo affrontati sulla terra battuta, ma ogni partita ha la sua storia da raccontare” .