Jannik Sinner e il dato negativo contro i migliori tennisti al mondo



by LUCA FERRANTE

Jannik Sinner e il dato negativo contro i migliori tennisti al mondo

Il lavoro da effettuare e i miglioramenti che dovranno essere apportati nelle prossime settimane e mesi sono tanti, soprattutto se si vuole raggiungere presto l'obiettivo di vincere partite pesanti anche contro i migliori tennisti al mondo.

"Ora c'è da lavorare" lo ha ammesso anche lo stesso atleta dopo l'amara eliminazione al Master 1000 di Monte Carlo. Jannik Sinner ripartirà dal buonissimo risultato raggiunto al primo appuntamento prestigioso della stagione sulla terra rossa, con la consapevolezza di poter fare ancora meglio dei quarti di finale conquistati recentemente.

Nonostante una prova non di alto livello nei primi turni, condizionata specialmente dai molti errori gratuiti concessi agli avversari, l'altoatesino è cresciuto notevolmente fra la sfida col russo Andrey Rublev e quella con Alexander Zverev, facendo sempre i conti con i problemi alle vesciche ai piedi (seppur abbia ammesso che non lo hanno penalizzato).

Rammarico per il kappaò al tie-break del terzo decisivo set col giocatore tedesco, ma la retta via intrapresa dall'azzurro è quella giusta. Il ranking non sorride così a pieno all'italiano, che in questa fase deve cercare di restare nelle prime 15 posizioni per sperare in sorteggi non troppo duri.

L'obiettivo è proseguire questo attuale rendimento, sperando di non avere altri infortuni gravi, e cercare un risultato di grande rilievo fra Madrid e gli Internazionali Bnl d'Italia a Roma.

Un dato poco incoraggiante

I miglioramenti negli ultimi mesi sono sotto gli occhi di tutti, ma al talentuoso 20enne è ancora mancato il grande colpo per sbloccarsi definitivamente contro i big.

Al momento il nativo di San Candido ha un negativo 0-11 nelle gare disputate con tennisti che occupano le 5 migliori piazze del ranking Atp. Alcune volte Sinner è andato vicino al successo, senza però mai riuscirci concretamente (fra gli esempi la sfida con Zverev a Monte Carlo e l'incontro con Daniil Medvedev alle Atp Finals).

7-3 è invece il bilancio in positivo per quanto riguarda i confronti con gli atleti della top 6-10: una differenza di rendimento che conferma il suo attuale valore tecnico.

Jannik Sinner